21/11/2017foschia

22/11/2017quasi sereno

23/11/2017variabile

21 novembre 2017

Treviso

Came protagonista all’Expo 2017 di Astana

L’azienda di Dosson ha creato il sistema di controlli di accessi e parcheggi per i 5 milioni di visitatori dell'esposizione

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - La tecnologia di Came, l’azienda trevigiana specializzata in automazione di case, edifici e ambienti urbani, vola in Kazakistan per aprire le porte ai visitatori di Astana Expo-2017, dedicata al tema "Energia del futuro". Nel 2015 la Came era già stata protagonista all’Expo di Milano, per il quale aveva fornito i tornelli “intelligenti”.

Al centro della piattaforma tecnologica anche in questo Expo c’è il tornello a tripode XVia, dotato di testa di lettura intelligente e appositamente studiato per gestire la grande complessità di dati e di variabili connesse alla lettura di tutti i tipi di titoli d’ingresso e l’elevato numero di periferiche e di visitatori che accederanno nello stesso momento al sito espositivo di Astana. “Gli accessi pedonali del polo espositivo di Astana sono controllati da 56 tornelli automatici XVia e da 4 tornelli a battente Saloon, appositamente installati per gestire l’ingresso dei visitatori diversamente abili -spiega l’azienda trevigiana - Sono presenti, inoltre, 11 tornelli a tripode Twister per l’accesso agli uffici degli organizzatori e al centro logistico”.

Completa la fornitura anche un sistema di gestione automatica dei parcheggi per l’accesso di abbonati, visitatori, operatori e Vip alle 8 aree di posteggio presenti all’esterno del sito espositivo che dispongono complessivamente di 5.300 posti auto, alle quali si aggiungono le 3 aree riservate allo staff dell’evento, con 350 posti auto. Complessivamente sono state installate 100 unità di ingresso e uscita, di cui 14 a doppia altezza per i pullman, 18 telecamere per il riconoscimento della targa delle auto, 20 casse automatiche per il pagamento della sosta, 35 tabelloni segnaletici per la gestione degli spazi gratuiti e 12 barriere Gard, per un totale di 185 dispositivi collegati. Il sistema è gestito da un unico server rindondato collegato a tutte le aree attraverso una complessa rete in fibra ottica, un’unica rete di supervisione e monitoraggio in tempo reale.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

09/05/2017

Economia / Alla Came il 15° Salone d'Impresa

Sarà l'azienda di Dosson di Casier a ospitare l’evento che riunisce annualmente gli stati generali del Salone d’Impresa: si parlerà di "Quarta Rivoluzione Industriale"

immagine della news

14/04/2011

UN INDUSTRIALE CONTRO LA LEGA

Il titolare della Came afferma che i leghisti non sanno governare mettendo a rischio lo sviluppo economico e facendo credere che i trevigiani siano tutti razzisti

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×