22/04/2019variabile

23/04/2019pioggia moderata

24/04/2019nuvoloso

22 aprile 2019

Cronaca

Cannabis legale: l’affare del secolo?

commenti |

Il tempo del proibizionismo sembra essere giunto ormai a una fine. La cannabis ormai viene legalizzata anche per l’uso ricreativo e questo accade sempre più spesso. L’industria della cannabis non è più un argomento tabù e sempre di più politica, istituzioni e imprenditori ne parlano, anche in Italia.

 

Ormai è noto che i grandi capitali sono entrati nel settore, l’anno chiave perché questo fenomeno avvenisse è stato il 2018, quando questo fenomeno si è verificato a valanga. A dare il via alle danze è stato il Canada che insieme all’Uruguay è tra i Paesi al mondo che hanno scelto di legalizzare l’uso ricreativo della cannabis.

 

Anche negli stessi Stati Uniti dove il proibizionismo è nato e dove la canapa è sempre stata osteggiata da anni ci sono stati che fanno leggi federali per approvare l’uso della cannabis per scopo ricreativo. Ci sono stati come il Michigan, il Colorado, il Nevada, il Vermont e molti altri ancora che hanno già fatto questo passo in avanti. In altri 33 stati la cannabis è legale per scopi medicali.

 

Investire nella Cannabis: un buon affare?

Viste queste premesse è chiaro che sempre più persone stanno cominciando a domandarsi come si investe sulla cannabis legale. Ormai sono in tanti ad aver subodorato l’affare. Sembra certo che la canapa in quanto fibra presto possa irrompere in molti settori industriali grazie ai suoi numerosi pregi.

 

Sono note le sue proprietà come isolante nella bioedilizia e per la produzione della carta. Inoltre il mercato della cannabis legale potrebbe essere in crescita di oltre il 77% nel 2025 quando si potrebbero raggiungere i 166 miliardi di dollari.

 

Sono diverse le fonti inoltre che parlano di come siano aumentati gli investimenti nel settore. Nello scorso anno gli investimenti in cannabis hanno visto un capitale di oltre 900 milioni di dollari riversarsi in vari tipi di attività e produzioni.

 

Di recente anche una società americana che opera in California: la Vertical Companies, ha ottenuto un finanziamento di 58 milioni di dollari da parte di investitori. Come sempre i principali investitori sono le aziende produttrici di alcol e tabacchi che hanno ormai fiutato l’affare.

 

Investire in cannabis con il trading

Un grande affare per il futuro potrebbe essere l’investimento in cannabis attraverso le società protagoniste della sua produzione che stanno avendo un boom senza precedenti. Già prima della legalizzazione, i titoli dei maggiori produttori canadesi di cannabis, come Canopy Growth o Tilray, avevano moltiplicato le quotazioni.

 

Tra i maggiori produttori proprio Canopy Growth, società approdata alla Borsa di New York, era già il più grande produttore di cannabis del Canada quando Constellation Brands (il distributore nordamericano di birra Modelo e Corona) ha versato 4 miliardi di dollari di fondi per finanziare l’impresa. Altria, il produttore di sigarette Marlboro (che ha cambiato nome ma era conosciuto come Philip Morris), ha investito 1,8 miliardi di dollari per una partecipazione del 45% in Cronos, altra grande base di produzione di cannabis, alla fine dell'anno scorso.

 

È chiaro che ora che si sono sguinzagliati i grandi colossi della finanza il settore non potrà che vedere una grossa impennata. Ma quindi come approfittarne? Difficile dirlo, ma di certo in questo momento potrebbe essere una buona idea cercare di comprare azioni delle aziende coinvolte nel boom di investimento.

 

Nei prossimi anni la cannabis legale potrebbe riversarsi su molti più mercati ora che la stretta del proibizionismo sta svanendo e allora le aziende potrebbero avere crescite nell’ordine del 30-60 per cento a seconda dei casi. Ciò significa che le azioni potrebbero crescere enormemente di valore portando molti soldi nelle tasche di chi è stato abbastanza furbo da investire.

 

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×