26/05/2017quasi sereno

27/05/2017quasi sereno

28/05/2017quasi sereno

26 maggio 2017

Ambiente

Carpooling aziendale, meno 1.200 auto sulle strade ogni settimana.

AdnKronos | commenti |

Roma, 19 apr. - (AdnKronos) - Sono 36.037,58 i Km risparmiati e non percorsi nei tragitti casa-lavoro ogni settimana grazie al carpooling aziendale: una misura pari quasi alla circonferenza della Terra. Lo comunica Jojob, il maggior player italiano di carpooling aziendale, proprio in occasione dell’Earth Day che si celebra il 22 aprile. I km risparmiati corrispondono, inoltre, a 4.684,89 kg di CO2 non emessi in atmosfera ma soprattutto a 1.200 auto in meno sulle strade.

Il carpooling aziendale, spiega Gerard Albertengo, founder di Jojob, "va così ad affiancarsi al trasporto pubblico locale, permettendo alle aziende di offrire ai propri dipendenti un’alternativa di trasporto innovativa ed ecologicamente sostenibile. Condividere l’auto tra colleghi significa infatti diminuire il traffico veicolare sulle strade cittadine e suburbane e la pressione per la ricerca del parcheggio, favorire rapporti interpersonali tra colleghi, risparmiare economicamente e ridurre l’inquinamento urbano”.

Con la sua applicazione mobile, Jojob rende possibile la “certificazione” del risparmio ambientale. Ogni settimana sono circa 4.684,89 i kg di CO2 che vengono evitati all’atmosfera grazie ai viaggi condivisi: un dato che corrisponde alla CO2 evitata da 234 alberi. L’app permette ai dipendenti di stabilire la propria presenza in auto quando fanno carpooling e allo stesso tempo fornisce alle singole aziende aderenti un sistema di monitoraggio efficace e completo, con dati e statistiche sull’utilizzo del servizio.

Sono oltre 100 le imprese di grandi dimensioni che hanno aderito al servizio di Jojob, cui si aggiungono un consorzio industriale e altre 1.100 piccole e medie imprese che contribuiscono a rafforzare i cluster interaziendali. Inoltre, con il nuovo servizio di Jojob Ride, le aziende possono ottimizzare anche le trasferte aziendali con il carpooling, consentendo ai dipendenti di condividere l’auto anche per i viaggi di lavoro.

“Il 2017 ha avuto un inizio positivo, con nuove importanti aziende che hanno scelto di intraprendere un percorso rivolto alla sostenibilità e allo smart working promuovendo il carpooling tra i dipendenti”, sottolinea Gerard Albertengo. Tra queste, emergono Italdesign e Lavazza, che hanno attivato il servizio tra fine marzo e inizio aprile. “Questo nuovo servizio di carpooling aziendale rientra in un progetto più ampio di smart working”, spiega Giuseppe Savino, direttore risorse Umane e Organizzazione di Italdesign.

“Da marzo infatti abbiamo lanciato in via sperimentale un programma che è un primo passo verso una concezione più intelligente di lavoro, per alcuni giorni al mese alcuni dipendenti potranno infatti svolgere le proprie mansioni in un luogo e in un orario diverso da quello usuale. Il progetto portato avanti con Jojob rientra in questa nuova visione del lavoro, rendendo il tragitto casa-lavoro anch’esso più intelligente e sostenibile per l’ambiente”.

Notevoli anche i numeri di Ferrero che da inizio febbraio ha già registrato 82.538 km percorsi in condivisione, 1.990 viaggi effettuati dai dipendenti, 6.581 kg di Co2 risparmiata: a viaggiare a bordo della stessa auto, grazie al carpooling aziendale di Jojob, sono in media 2,79 persone a tratta.

Attiva dalla scorsa estate è invece Bulgari, con le due sedi di Roma che vanno a sommarsi al Polo di Valenza, ad alto contenuto innovativo e sostenibile: si tratta di una struttura frutto del recupero di un edificio già esistente, la Cascina dell’Orefice, sede agli inizi dell’800 del primo insediamento orafo di Valenza. I dipendenti Bulgari in questi mesi hanno percorso e certificato in carpooling oltre 315.400 Km.

 



AdnKronos

Loading...

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×