20/11/2018pioviggine

21/11/2018nuvoloso

22/11/2018parz nuvoloso

20 novembre 2018

Vittorio Veneto

Casa per disabili, tutto pronto ma mancano i letti: "Colpa di Ikea"

Anffas bacchetta il colosso svedese: "Ritardi nella consegna"

commenti |

VITTORIO VENETO - L'Anffas di Treviso contro il colosso svedese Ikea, per un problema di consegna di una serie di mobili (già pagati) necessari ad arredare una casa-famiglia per otto ragazzi disabili. La presidente dell'Associazione famiglie di soggetti portatori di handicap (Anffas) di Vittorio Veneto, Renata Da Re (in foto), sostiene che gli otto letti per l'appartamento protetto che aprirà domani "non sono ancora stati consegnati, nonostante siano già stati acquistati e pagati, e nonostante le rassicurazioni sui tempi di consegna da parte della sede Ikea di Padova".

 

Oltre al ritardo, Da Re lamenta anche "l'impossibilità di ottenere chiarimenti" dal megastore della multinazionale svedese. La merce era stata acquistata l'11 novembre scorso nel grande magazzino di Padova, con l'accordo di recapito a domicilio dei letti per il 6 dicembre. Secondo la presidente, nel corso di alcuni colloqui telefonici, Ikea avrebbe spiegato di "aver consegnato gli oggetti agli spedizionieri il giorno 13 novembre ma di non essere stati più in grado di contattare gli spedizionieri". "Nel frattempo - conclude Da Re - persone con disabilità sia motoria che intellettiva dovranno dormire per terra o non iniziare questa esperienza. Tutto questo è inaccettabile, incomprensibile e solleva molti interrogativi".

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×