15/12/2017coperto

16/12/2017variabile

17/12/2017sereno con veli

15 dicembre 2017

Castelfranco

Castelfranco. Esplosione in fabbrica: due feriti, uno ustionato grave

L’incidente sul lavoro durante delle operazioni di saldatura alla Berco

commenti |

CASTELFRANCO Grave incidente sul lavoro in mattinata, verso le 9, alla Berco, in borgo Padova a Castelfranco. Stando alle prime informazioni, si sarebbe verificata un’esplosione durante dei lavori di saldatura di un tombino, che ha avuto conseguenze su due operai al lavoro.

Uno di loro, un 40enne, è rimasto gravemente ustionato. I due uomini, operai di una ditta esterna, erano impegnati in lavori di manutenzione, quando si è verificata un'eplosione all'interno del pozzetto. La scintilla sarebbe stata causata dalla presenza di combustibile. 

 

Dopo l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza il luogo e del Suem 118 con due ambulanze dall’ospedale di Castelfranco, per il ferito più grave è stato necessario il trasferimento all’ospedale di Padova in elicottero per delle cure specialistiche.

Il secondo operaio coinvolto invece è stato trasportato in ospedale a Castelfranco per lesioni di lieve entità.

 

Sull’accaduto stanno ora indagando i carabinieri e personale del Nucleo investigativo antincendio territoriale per accertare le cause dell'incidente insieme al personale dello Spisal. I rilievi ed il sopralluogo sono proseguiti per diverse ore. 

 

“Emerge ancora una volta la questione sicurezza nelle industrie della Marca. Sul tema, l’attenzione da parte di organizzazioni di categoria, istituzioni e sindacati deve sempre restare alta perché si rispettino le normative, si facciano gli investimenti necessari a garanzia dei lavoratori, perché si incentivi e realizzi una vera cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro”. A dirlo è Enrico Botter, segretario generale della Fiom Cgil di Treviso. “Saranno le autorità competenti ad accertare le responsabilità - afferma il leader delle tute blu - quello che possiamo rilevare è che gli incidenti sul lavoro restano una triste realtà e una questione ancora aperta nel nostro territorio. Inoltre, è evidente che il rischio di mancato impegno sul fronte sicurezza, e dunque il rischio di incidente, aumenta progressivamente allo spacchettamento della filiera produttiva. In altre parole, con l’esternalizzazione di segmenti produttivi viene meno anche l’attenzione e la responsabilità dell’impresa. Un dato sul quale, associazioni di categoria, istituzioni e sindacati devono riflettere e tener bene in considerazione perché, dentro al rispetto della normativa, si insedi nell’impresa e nei lavoratori una vera cultura della sicurezza”.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.926

Anno XXXVI n° 22 / 14 dicembre 2017

LE NOVITA' DELL'ANNO CHE VERRA'

2018. Le novità dell’anno che verrà

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×