22 settembre 2019

Centimetri sotto l'albero

- Tags: Natale, dieta, pesce palla

immagine dell'autore

Eva Da Ros | commenti | (2)

Potevo esimermi dalle raccomandazioni per le feste? Se non volete pagare lo scotto dei chili in più a gennaio qualche suggerimento può essere utile.

Il mix degli ingredienti di questo perdiodo è esplosivo: giornate fredde e scarsità di luce riducono il livello di movimento quotidiano, la maggiore disponibilità in casa di cioccolati-torroni-panettoni comporta tentazioni quotidiane, i pasti delle feste sono abbondanti e prolungati e gli inviti frequenti.
Ma ciò che più crea danno è l'atteggiamento alimentare con cui si vivono le festività natalizie, spesso condizionato dall'idea che “è impossibile stare a dieta “ durante questo periodo, quindi tanto vale non pensarci e riprendere le fila del discorso passate le feste. E qui si rompono gli argini....

Cosa significa per voi “stare a dieta”?
Se la vostra idea si riassume nel non mangiare pasta, pane, dolci, concordo con voi che sia molto difficile da rispettare, soprattutto in questo momento dell'anno. In realtà queste auto-privazioni non definiscono lo “stare a dieta” bensì una restrizione calorica che nulla ha da spartire con l'idea di sana alimentazione.
Contemplando, infatti, il significato originario di “dieta” come equilibrio alimentare-motorio-psicologio per il benessere dell'individuo, non troviamo il concetto della restrizione calorica, ma l'esigenza di fornire all'organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, secondo una corretta distribuzione giornaliera dell'energia e un'adeguata ripartizione tra i nutrienti nei pasti.
La dieta così intesa prevede regole, è ovvio, ma contempla anche le eccezioni. E le festività natalizie non saranno un problema se provate a gestirle con questa mentalità.

Una bussola semplice con cui orientarsi sono i colori delle date sul calendario:
- è scritta in nero? giorno "normale" in cui mantenere un alimentazione regolare e sana;
- è scritto in rosso? giorno di festa in cui concedersi ricette più sfiziose e qualche sgarro in più!
Buttate ora un occhio al calendario, che avrete sicuramente lì vicino da qualche parte, e controlliamo insieme le date segnate in rosso: 25 e 26 dicembre, 01 (cenone di capodanno) e 06 gennaio. Ecco i giorni in cui non dobbiamo preoccuparci di concederci qualche sgarro, tutt'al più ci sforzeremo di inserire, nonostante il freddo, una passeggiata non appena possibile.
Per i restanti giorni, scritti in nero, cerchiamo di rientrare nelle buone abitudini quotidiane: un'abbondante colazione, iniziare il pasto con un piatto di verdure crude, moderare il consumo di grassi ed ridurre/evitare zuccheri e farine raffinati.

Un grande aiuto vi potrà venire dal mangiare lentamente: date il tempo al cervello di elaborare le informazioni su ciò che avete mangiato, potrà così regolare l'appetito di conseguenza.
Ascoltate i vostri segnali interni di sazietà: quando vi sentite gratificati e sazi per quello che avete mangiato fermatevi anche se avanza un boccone nel piatto, fate i complimenti al cuoco dicendo che era ottimo, ma che siete a posto. Siete sicuri che mangiare tutto, oltre la sazietà, vi lasci poi una sensazione di piacevole benessere?

O forse vi sentirete pesanti e gonfi come un pesce palla?

 

Godere della buona tavola è possibile anche senza pagarne le conseguenze nel giro vita.

 

A TUTTI I LETTORI I MIEI AUGURI DI BUONE FESTE!



Commenta questo articolo


"Iniziare il pasto con un piatto di verdure crude", che vantaggi dà? Buon Natale Eva!

segnala commento inopportuno

Innanzitutto costringe a masticare molto e ciò, insieme al riempimento gastrico, favorisce la sazietà, motivo per cui si mangerà meno di cibi che vengono dopo. Se le verdure fossero in coda al pasto rischierebbero di restare nell'insalatiera!
Secondo motivo per cui preferire le verdure crude sta nel carico integro di micronutrienti, non ridotto dal calore della cottura, e per finire l'attivazione della digestione che consegue l'ingestione di questo cibo come primo elemento del pasto.

Grazie degli auguri, buone feste anche a te!

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×