12 novembre 2019

Conegliano

Centrale dello spaccio all’ex Saita: arresto e sgombero

Maxi operazione delle forze dell’ordine in pieno centro. Rinvenuta anche una moschea abusiva

commenti |

commenti |

La conferenza stampa di oggi in commissariato

CONEGLIANO – Blitz all’alba di polizia, carabinieri, vigili del fuoco nel complesso dell’ex Saita, in via Verdi: un arrestato, 11 denunciati, un’espulsione e 7 fogli di via. È il bilancio pesantissimo dell’operazione di polizia condotta stamattina nel complesso abbandonato vicino alla stazione, nel quale era stata segnalata la presenza di occupanti abusivi negli appartamenti vuoti. All’interno sono stati trovati una centralina per lo spaccio, con hashish e soldi in contanti, effetti personali, biciclette rubate, persino una mini moschea. «Una vera babele» secondo gli inquirenti. «Un’operazione di bonifica urbana» per il sindaco Floriano Zambon.

 

La coppia dello spaccio. L’arrestato, un marocchino di 28 anni, è stato trovato in possesso di 2,5 etti di hashish e centinaia di euro in contanti. È un volto già noto alle forze dell’ordine. La sua compagna, una ragazza dell’Europa dell’Est, è stata denunciata a piede libero. I due avevano arredato l’appartamento abusivo in cui vivevano come una vera casa, con specchi e profumi, oltre al bilancino, agli involucri e a tutto l’occorrente per lo spaccio.

 

In 10 senza fissa dimora. «Abbiamo denunciato dieci persone per invasione di terreni ed edifici» ha spigato stamattina il commissario Claudio Di Paola – una persona dell’Europa orientale sarà espulsa dal territorio nazionale, sette nordafricani hanno il foglio di via da Conegliano». Gli accessi al complesso sono stati sigillati per evitare nuove occupazioni da parte degli abusivi.

 

Ladri di biciclette. La polizia locale, nel blitz di stamattina (che ha impegnato 34 componenti delle forze dell’ordine), ha rinvenuto anche tre biciclette rubate con cui spacciatori, clienti e abusivi raggiungevano l’area. Due di queste sono state restituite al legittimo proprietario, un cittadino della zona che ne aveva denunciato la scomparsa.

 

Il futuro dell’area. Il complesso dell’ex Saita andrà all’asta (è il quinto tentativo) a ottobre. Numerosi i danni arrecati agli appartamenti dagli abusivi, che in alcuni casi si erano barricati all’interno dei locali: è servito l’intervento dei vigili del fuoco per fare irruzione e scoprire gli occupanti.

 

Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×