15/11/2018quasi sereno

16/11/2018quasi sereno

17/11/2018sereno

15 novembre 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Il "Centro" si aggiudica il palio di Vidor

commenti |

VIDOR - Si è corsa domenica la ventiduesima edizione del Palio di Vidor, che ha visto tra il pubblico la partecipazione speciale di una ragazza che stava festeggiando con le sue amiche il proprio addio al nubilato. La futura sposa, Marika, insieme al gruppo delle sue amiche ha scelto il Palio come sfondo per i festeggiamenti, dove ha anche distribuito baci e dolcetti allusivi tra il pubblico venuto ad assistere alla manifestazione, per poi posare con i vincitori per la classica foto.

 

La corsa si è conclusa con la vittoria della contrada “Centro” capitanata da Thomas Tormena. Il team era composto da: Francesca Zanatta, Elena Zandò e Aurora Pederiva a portare la scala; al primo tratto con la trave Francesco Pederiva, Riccardo Zanatta, Giorgio Da Riva e Nicholas Tormena; secondo tratto con la trave Thomas Tormena, Andrea Cassol, Gianluca Menin, Alessandro Bortolamiol.

 

Riserve: Nicolò De Stefani e Klajdi Ismaili. Il Palio è stato molto combattuto. Le contrade di testa, infatti, sono giunte al traguardo ad una manciata di centesimi di secondo una dall’altra. La prima classificata ha fatto segnare un tempo di 2’36”90. La contrada di Moriago, vincitrice delle due edizioni precedenti ha tagliato il traguardo in 2’37”61.

 

Si è classificato al terzo posto il Sernaglia con 2’38”00. In ordine di arrivo ci sono poi Colbertaldo con 2’40”82, Alnè di Sotto con 2’53”54, Bosco con 2’53”57, Ortezzano con 4’48”57. Ha partecipato al Palio anche la squadra formata dai giovanissimi di Vidor, le “Iperpippe”, che hanno raggiunto un ottimo risultato, percorrendo il tracciato in 2’47”66. La competizione, organizzata dalla pro loco La Vidorese, cercava di rievocare gli assalti dei barbari al Castello sulla cima del colle, che si verificavano durante il periodo medioevale. A rendere ancora più verosimile la rievocazione storica sono stati i cittadini vidoresi, che hanno sfilato vestiti con tipici costumi medioevali e del mondo contadino.

 

La gara, che si è corsa subito dopo la sfilata, prevedeva tre parti: nella prima due ragazze dovevano trasportare una scala passando per la piazza, arrivate ai piedi del colle davano loro il cambio quattro ragazzi che trasportavano una trave fino a metà salita, dove la passavano ad altri compagni che la dovevano portare al traguardo. La manifestazione si è poi conclusa con i festeggiamenti presso gli stand delle varie squadre, iniziati subito dopo la cerimonia di premiazione.

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×