23/08/2017quasi sereno

24/08/2017quasi sereno

25/08/2017quasi sereno

23 agosto 2017

Conegliano

Centrodestra indeciso: a Conegliano non si parla d'altro

Vertici fino a notte fonda, voci e smentite. Forse mercoledì il nome del candidato

Roberto Silvestrin | commenti |

Da sinistra: Claudio Toppan, Fabio Chies e Floriano Zambon

CONEGLIANO - Se non è caos nel centro destra, poco ci manca. Nell’ultima settimana si sono rincorse le voci più disparate sul candidato sindaco di Forza Italia e alleati, ma per ora non c’è nessuna certezza.

 

Con ogni probabilità il nome tanto atteso verrà reso noto solo mercoledì in conferenza stampa, come ha anticipato il coordinatore provinciale dei forzisti e presidente del consiglio comunale Fabio Chies.

 

Martedì sera, dopo uno dei vertici del centrodestra, l’attuale vice sindaco Claudio Toppan veniva dato come candidato ormai certo: nei giorni scorsi è arrivata però la secca smentita del diretto interessato, nonostante in città il suo nome sia ancora uno dei più quotati. “Smentisco assolutamente” ha detto l’assessore all’urbanistica, secondo le dichiarazioni del quale la scelta non sarebbe stata ancora effettuata.

 

In base ad alcune indiscrezioni Toppan sarebbe la figura prediletta dai leghisti, che dovrebbero correre insieme a FI alle prossime elezioni. L’eventuale passo indietro di Chies, altro candidato “virtuale” andato per la maggiore nei mesi scorsi, sarebbe quindi da attribuire a questo compromesso con il Carroccio.

 

Il coordinatore – contrariamente a quanto annunciato da Toppan - ha però anticipato che la decisione è gia avvenuta: “ci stiamo preparando per la presentazione” ha detto Chies. Il ritardo sarebbe quindi da attribuire solo al perfezionamento di alcuni particolari, e non allo spaccamento della compagine. L’estate scorsa Chies aveva dichiarato l’alleanza con la Lega, poi i fatti padovani legati alla caduta di Bitonci avevano complicato le cose.

 

Alla conferenza stampa il grande assente era stato Floriano Zambon, che in questi mesi è stato dipinto come il grande “escluso” in nome del “cambiamento” invocato da tutti i forzisti. Zambon aveva dato la sua disponibilità a guidare lo schieramento, ma ormai sembra essere solo al terzo posto della graduatoria.

 

Bisognerà vedere se l’attuale sindaco deciderà di correre in solitaria: pare che al vaglio del primo cittadino ci sia l’appoggio di alcune civiche alla sua candidatura. Da due settimane ormai i vertici del centrodestra si stanno incontrando fino a notte fonda, e pare che solo la prossima settimana ogni dubbio verrà tolto.

 

Se si considera la prima candidatura a queste amministrative, quella del democratico Alessandro Bortoluzzi, è passato circa un mese e mezzo: tempo in cui i forzisti si sono trincerati in un silenzio inaggirabile, nonostante le continue domande sul fatidico nome.

 



Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Loading...

Dossier

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×