16 dicembre 2019

Treviso

Cerfim al contrattacco: chiede un risarcimento

Per Cervellin l'esposto contro il Victoria da parte di alcuni residenti di Costa ha portato gravi danni all'azienda

admin | commenti |

immagine dell'autore

admin | commenti |


Cervellin perde la pazienza. L'amministratore delegato di Cerfim, tramite i suoi legali, ha avanzato una richiesta di risarcimento danni ai promotori dell’esposto con il quale si chiede alla Procura della Repubblica di verificare l’ipotesi di speculazione edilizia con la complicità dell’amministrazione comunale.
Nella richiesta di risarcimento si sottolinea come le posizioni degli abitanti di via Salvadoretti e di via dei Corder contengano “notizie diffamatorie che ledono la reputazione commerciale e la dignità sociale” di Cerfim, ragion per cui il danno è stata valutato nella misura di € 500.000, con la riserva di quantificare in un secondo tempo la cifra da richiedere in funzione del danno patrimoniale, “inteso come perdita o mancato incremento del patrimonio in termini di valutazione economica, come ad esempio le eventuali perdite di affari”.

“La richiesta di risarcimento – spiega Cervellin – è stata una scelta obbligata per difendere i valori che ho sempre cercato di perseguire con il lavoro mio e del mio gruppo: la missione che in questi anni ho voluto imprimere a Cerfim, infatti, è quella di un’azienda che opera per lo sviluppo della città, perché sono e rimango convinto che la costruzione di opere come il Victoria Campus o la riqualificazione di aree come l’ex Carnielli non sia solo un’opera di abbellimento per Vittorio Veneto, ma un’occasione di crescita per la città. E nel dire questo penso ai posti di lavoro che il Victoria metterà a disposizione, ma anche all’afflusso di persone richiamate dalle attività che di volta in volta in esso troveranno sede”.
“Quello che mi fa più male – continua Cervellin – è che in questi anni gli unici impedimenti che ho trovato sulla mia strada arrivano proprio da alcuni vittoriesi, che non credono nella possibilità di uno sviluppo per la nostra città, o che fanno i calcoli solo per il tornaconto della propria botteguccia. Le accuse di speculazione edilizia sono menzogne facilmente smentibili: è questo atteggiamento qualunquista e disfattista che non riesco più a sopportare, e che ho intenzione di combattere con tutti i mezzi a mia disposizione”.

 



foto dell'autore

admin
inserire qui una descrizione del giornalista

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×