14 novembre 2019

Vittorio Veneto

LA CERVA RIAPRE CON IL MARCHIO SLOW FOOD

Sarà il primo locale della memoria

| commenti | (5) |

| commenti | (5) |

Vittorio Veneto - L'inaugurazione ufficiale della nuova gestione del locale dovrebbe tenersi l'8 febbraio, in coincidenza con la visita a Vittorio Veneto del presidente e fondatore di Slow Food Carlo Petrini.

E non è un caso: La Cerva riceverà il riconoscimento di “Locale della memoria”. “Si tratta di una iniziativa legata a quella dell'Arca del Gusto della Fondazione Slow Food (www.fondazioneslowfood.it) ”, spiega Sara Azzalini, nuova responsabile della condotta Slow Food di Vittorio Veneto.

Sull'Arca sono stati fatti salire finora prodotti alimentari ricchi di qualità e di storia che il diluvio globale rischia di far estinguere. Ora il Noè di Slow Food inizia a salvare anche osterie e trattorie, e la Cerva è la prima d'Italia ad imbarcarsi. Viene tutelata per la sua storia – a partire dalla sede, un palazzo cinquecentesco nel cuore della città d'un tempo- e per la sua cucina tipica e tradizionale.

Quanto al rischio di estinzione, ne è testimonianza il prolungato periodo di chiusura.

 

Sara Azzalini con Carlo Petrini

 

COS'E' SLOW FOOD? >>

 

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

09/12/2014

La cyberzuppa? E' slow

Mercoledì si festeggia il Terra Madre Day. A Vittorio Veneto, ma anche nello spazio

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×