27/07/2017velature sparse

28/07/2017quasi sereno

29/07/2017quasi sereno

27 luglio 2017

Vittorio Veneto

Il Cesana Malanotti si prende l'asilo, è già polemica tra le forze politiche

Tanti gli interventi in consiglio comunale, nonostante il punto non fosse all'ordine del giorno

commenti |

VITTORIO VENETO - Com’era prevedibile, le forze politiche vittoriesi hanno già iniziato a sollevare il problema dell’asilo nido comunale, che passerà in gestione al Cesana Malanotti.

 

Ieri sera il “pubblico” del consiglio comunale era costituito quasi esclusivamente da rappresentanti delle insegnanti dell’asilo nido.

 

All'ordine del giorno, in realtà, c'era solo la surroga di un componente del comitato di gestione dell'ente: Rita Lot è stata nominata dalla maggioranza nuovo membro del comitato, in sostituzione della dimissionaria Paola Fossati.

 

Ma intanto si sono registrate le prime avvisaglie dello scontro che potrebbe essere scatenato dal protocollo d’intesa Comune-Cesana, che prevede il passaggio della gestione dell’asilo gestione al’Ipab di via Carbonera.

 

Evidentemente il tema preoccupa molto i consiglieri: lo testimoniano i numerosi interventi tenutisi ieri sera, nonostante il tema non fosse all'ordine del giorno.

 

A dire la propria sono stati i consiglieri Gianluca Posocco, Gianantonio Da Re, Adriano Botteon, Marco Dus e Paolo Santantonio. Posocco ha chiesto di discutere l'argomento al più presto, anche seduta stante, viste le tempistiche dell'accordo: il gruppo di lavoro congiunto ha infatti tempo fino a metà giugno per presentare il progetto di gestione.

 

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Santantonio, che ho sottolineato l’urgenza di un chiarimento e di una discussione sull’argomento (“nel giro di un mese”), visti i tempi stretti.

 

Da Re si è invece dichiarato preoccupato per le sorti dell’asilo, da lui stesso definito un “servizio di prima qualità e necessità".

 

Botteon, che è in maggioranza, ha invece dichiarato di sentire “la necessità di chiarire la questione, che pertanto necessita di una approfondita discussione".

 

Secondo Dus, invece, “ci sarà sicuramente modo di chiarire in questa sede le tematiche dell’asilo”. Segnali inequivocabili che nelle prossime settimane si alzerà il livello del confronto, che ha tutte le premesse per diventare scontro quando l'accordo verrà messo all'ordine del giorno per sottoporlo al voto dei consiglio comunale.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×