26/04/2019pioggia

27/04/2019parz nuvoloso

28/04/2019rovesci e schiarite

26 aprile 2019

Oderzo Motta

A Cessalto arriva la Via Crucis "inclusiva"

È in programma il Venerdì Santo: tra i figuranti anche persone con disabilità

commenti |

CESSALTO - Dopo il Presepe Vivente inclusivo, Don Mauro Gazzelli, coadiuvato da Loredana Dridani e Cristiano Viotto di Solo per il Bene e Daniele Furlan coordinatore del Comitato Melograno, si appresta a mettere in scena la prima Via Crucis Vivente Inclusiva. È in programma venerdì 19 aprile 2019 alle 20 a Cessalto. In caso di pioggia la rappresentazione si terrà all'interno della Chiesa Parrocchiale.

 

I figuranti, come nel precedente presepio, saranno sia persone normodotate che con disabilità. Fervono i preparativi che vedono impegnati quasi 70 figuranti, costumiste e sarte sotto la direzione di Loredana Dridani cui è affidata la parte logistica, mentre colonna sonora, grafica e pianificazione dell'evento sono stati elaborati nella Sala Multimediale Melograno da Marta, Ketty, Emanuele ed Angelica.

 

Gli aspetti relativi alla sicurezza, le normative, l'accessibilità sono coordinati da Daniele Furlan con l'aiuto di un team di professionisti esterni, Furlan si occuperà pure delle pubbliche relazioni. La parte spirituale e i dialoghi sono ovviamente di competenza di Don Mauro Gazzelli che agirà comunque con la supervisione del Vescovo di Vittorio Veneto Monsignor Corrado Pizziolo. Piave TV gestirà le riprese video e la comunicazione, gli approvvigionamenti, i materiali di scena e i trasporti sono assicurati da numerosi donatori locali e non solo. La manifestazione alla quale sono attesi oltre a numerosi spettatori, vedrà la partecipazione oltre alle Associazioni che compongono il Comitato Melograno anche di altre associazioni territoriali con 50 comparse, 12 attori per uno staff di oltre 100 persone.

 

La prima parte delle prove generali di questa rappresentazione, realizzata anche con i consigli e le memorie di alcuni esperti di Rai 1 secondo i quali sarà la prima in Italia, si sono svolte sabato scorso ma si ripeteranno sabato prossimo 13 aprile con il coordinamento di Cristiano Viotto e Loredana Dridani, che al loro termine presenteranno il progetto nei minimi dettagli.

 

«I valori Cristiani e storici della Via Crucis sono altissimi - dichiara Don Mauro Gazzelli - per questo è necessario manifestarli attenendosi strettamente ai Testi Sacri. Da parte nostra - dicono invece Viotto e Dridani che con il coordinamento di Daniele Furlan stanno lavorando da mesi al progetto - abbiamo messo in favore di questa iniziativa tutto il cuore sia per l'importanza religiosa che essa riveste, ma anche nell'ottica di una sempre più diffusa inclusione sociale da parte delle persone disabili come nella mission del Comitato Melograno».

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×