19/06/2018quasi sereno

20/06/2018quasi sereno

21/06/2018quasi sereno

19 giugno 2018

Treviso

"CHI L'HA VISTO?" PARLA ANCORA DI TREVISO

Nuovo appello per la scomparsa di Mario Bonduan, sviluppi sul caso Durante e ancora riflettori puntati sul delitto di Roncade

Laura Tuveri | commenti |

Treviso – “Chi l’ha visto?” di ieri sera si è occupata di tre vicende trevigiane. La popolare trasmissione di Rai 3 ha nuovamente acceso i riflettori sulla vicenda di Mario Bonduan (nella foto), 67enne residente Casier, che è scomparso a San Candido(Bz) lo scorso 30 dicembre, dove abitualmente trascorreva le vacanza con la famiglia. Le figlie Angela e Stefania continuano a cercarlo a Conegliano, ma il padre potrebbe anche essersi diretto verso l’Austria. Sentono che è vivo, che si è solo perso soffrendo di momentanei vuoti di memoria.

L’anziano è alto 1,70, ha occhi castani e capelli castani brizzolati. Un segno caratteristico sono le sue sopracciglia allungate. Il giorno della scomparsa indossava una giacca color panna e pantaloni di velluto blu. I famigliari anche ieri sera hanno confermato che il padre al momento della scomparsa, ormai quasi un mese fa, stava fisicamente sta bene, anche se ultimamente poteva andare soggetto a momenti di rallentamento psicomotorio.

Chi lo incontrasse o avesse sue informazioni può telefonare al 339 8434498 o alla Polizia di Stato 113 – sede di San Candido. La conduttrice Federica Schairelli ieri sera si tornata ad occipare anche  del caso della famiglia Durante di Ponzano e degli altri quattro nostri connazionali che il 4 gennaio del 2008 si trovavano a bordo di un velivolo che stava sorvolando i cieli di Los Roques, in Venezuela.

Alcuni turisti italiani, in vacanza in quelle zone,  hanno ritrovato e segnalato alle autorità locali, un osso su una spiaggia in genere poco frequentata dai turisti. L’hanno fotografato e hanno avvertito la redaazione di “Chi l’ha visto? Davide Guarnieri, fratello di Bruna, la compagna di Paolo Durante e madre di Emma e Sofia, ha chiesto il confronto del Dna dei parenti per capire se le ossa possano o meno appartenere ai famigliari scomparsi.

Sugli schermi di Rai Tre nuovamente il caso del delitto della pasticciera Sandra Casagrande di Roncade. Ieri sera Giuseppe Gentile, all’epoca dei fatti comandante della stazione dei carabinieri di Roncade, è stato intervistato da una troupe di "Chi l'ha visto?". Il militare ha detto di non essere lui l’assassino e di non avere nulla da nascondere e per questo di essere pronto a sottoporsi al test del Dna.

 



Laura Tuveri

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×