13 novembre 2019

Cronaca

Il ciclone della domenica

commenti |

commenti |

Sta viaggiando a grandi passi dal Regno Unito, in direzione della Penisola Iberica per arrivare poi sull'Italia. Si tratta di un vortice ciclonico carico di maltempo che, dopo aver fatto il suo ingresso da Nord, provocando "una maggiore copertura nuvolosa e anche primi fenomeni sparsi, concentrati essenzialmente sui settori nord-occidentali e su gran parte dell'area alpina", si spingerà sul resto del Paese nel corso del weekend. E' quanto fanno sapere gli esperti de 'IlMeteo.it'.

SABATO - "L'area depressionaria si muoverà solo leggermente verso levante, ma quel che basta per portare una maggior ingerenza del maltempo al Nord, anche se le precipitazioni saranno sempre più probabili sul comparto occidentale - aggiungono -. Su Valle d'Aosta, Lombardia settentrionale, Piemonte e Liguria le piogge cadranno per gran parte del giorno e non sono da escludere alcuni temporali. Tra il pomeriggio e la serata, piovaschi sparsi si spingeranno fino ai settori settentrionali della Toscana. Altrove il tempo si manterrà decisamente più tranquillo, con temperature anche in lieve aumento sulle regioni meridionali e centrali".

DOMENICA - Il giorno 20, invece, "l'azione del ciclone si farà ancora più pressante e l'Italia si troverà praticamente divisa in due. Avremo infatti il Nord-Ovest e l'arco alpino sotto nubi, forti piogge, qualche nubifragio e temporali, con rischio di fenomeni alluvionali soprattutto per la Liguria. Qualche piovasco si sposterà in seguito sull'area più settentrionale della Toscana, specie sulla provincia di Massa Carrara" si legge.

ESTATE AL SUD - "Il quadro meteo-climatico sarà completamente opposto invece al Sud e sul resto del Centro: il vortice di bassa pressione, infatti, richiamerà calde correnti dal Nord Africa (venti di Scirocco) che non solo manterranno condizioni meteo piuttosto stabili, ma contribuiranno a far ulteriormente lievitare i termometri fino a raggiungere punte praticamente estive". Il movimento del vortice verso levante infatti, concludono gli esperti, sarà "bloccato da un'alta pressione sub-tropicale che spingerà il suo baricentro via via con maggior intensità in direzione delle nostre Regioni centro-meridionali, costringendo il brutto tempo a rimanere concentrato più ad ovest".

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×