23/11/2017coperto

24/11/2017foschia

25/11/2017pioggia

23 novembre 2017

Esteri

Cina senza Twitter, Trump 'cinguetterà'?

commenti |

Donald Trump rinuncerà ad usare Twitter durante la sua visita di tre giorni a Pechino? In Cina Twitter e Facebook sono bloccati dalla 'Grande muraglia di fuoco' imposta dalle autorità, ma gli stranieri riescono in genere comunque ad usarli dal loro cellulare.

Il presidente americano non dovrebbe aver problemi ad usare il suo mezzo di comunicazione favorito, ma molti si chiedono cosa dirà, tanto più che Twitter ha appena raddoppiato a 280 caratteri la lunghezza massima dei cinguettii.

Per ora l'ultimo tweet di Trump annuncia la sua partenza per la Cina, ma tutti assicurano che potrà continuare a scrivere messaggi anche durante la sua visita. "Il presidente potrà twittare tutto quello che vuole", ha assicurato un funzionario della Casa Bianca a bordo dell'Air Force one che portava Trump a Pechino. IN VOLO - Interrogato in proposito dai giornalisti, il vice ministro degli Esteri cinese Zheng Zeguang aveva detto la settimana scorsa che "non vi devono essere riserve sulla capacità (di Trump) di comunicare con l'esterno".

LA CENSURA - "Vieni in Cina e cerca di superare la muraglia di fuoco", ironizzano gli internauti cinesi sul sito di microblogging 'Sina Weibo'. Ma il problema non è che Trump non avrà bisogno di andare su Twitter tramite i virtual private network (Vpn), come fanno alcuni cinesi per sfuggire alla censura. La questione è cosa dirà o tacerà.

COSA DIRA'? - "Il maggior timore della comunità per i diritti umani non è che Trump rimanga in silenzio sul controllo cinese a Internet e gli abusi dei diritti umani, ma che dica cose interpretate dal governo cinese e dai media controllati dallo Stato come un sostegno all'approccio del presidente cinese Xi Jinping", dice al 'Washington Post' Rebecca MacKinnon, una giornalista americana che ha lavorato in Cina.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×