24/05/2018possibile temporale

25/05/2018quasi sereno

26/05/2018parz nuvoloso

24 maggio 2018

Vittorio Veneto

Cittadini costretti a sistemare la strada a proprie spese: "Sono stufi, dalla giunta solo bugie"

La denuncia del consigliere leghista Posocco sulla condizione di via Giardino a Carpesica

Roberto Silvestrin | commenti |

via giardino carpesica posocco

VITTORIO VENETO - I soldi ci sono, ma l’opera ancora non si fa. E’ il quadro prospettato dal consigliere leghista Gianluca Posocco per via Giardino a Carpesica, dove da anni i residenti aspettano i lavori per la messa in sicurezza della strada e la realizzazione della pista ciclabile. La via è piena di buche e di ghiaia, che spesso invade la strada.

 

“I residenti mettevano a posto la strada a loro spese, ma dopo milioni di promesse del comune si stanno stufando e tendono a lasciarla così com’è” lamenta l’esponente del Carroccio. “Più volte l’assessore Turchetto e i tecnici del comune hanno detto che l’avrebbero sistemata. L’ultima promessa che hanno fatto anche a me in consiglio comunale era che avrebbero sistemato la ciclabile di via Giardino e il passaggio pedonale davanti alla scuola entro l’estate 2017. Siamo a dicembre e tutto è fermo” sostiene Posocco.

 

Secondo il consigliere ci sarebbero 27mila euro provenienti dagli oneri di una ditta che ristrutturando la propria cantina in quel tratto, e altri 23mila che la Regione ha dato al comune per la messa in sicurezza. “I soldi ci sono, basta muoversi – continua Posocco – Non mi piace questo atteggiamento della giunta: sempre bugie su bugie. La gente è esasperata. Sono 50 metri, fateli questi lavori”.

 

Il consigliere ha però sollevato un dubbio: “Non vorrei che quei soldi fossero stati dirottati verso altri lavori. Spero comunque che durante le vacanze, durante le quali i bambini non vanno a scuola, si decidano finalmente a completare i lavori”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×