20/08/2018quasi sereno

21/08/2018quasi sereno

22/08/2018quasi sereno

20 agosto 2018

Conegliano

Codognè, il cianuro uccide 60 quintali di trote

L'origine dell'inquinamento del fiume Resteggia è di probabile origine dolosa

commenti |

60 quintali trote uccise da cianuro codognè

CODOGNE' - Fu il cianuro a uccidere 60 quintali di trote nell’allevamento di via Roverbasso a Codognè, sul fiume Resteggia.

 

Lo dicono le analisi dell’Arpav: nelle vasche è stata rinvenuta una quantità di cianuro compatibile con la morte della fauna ittica, 44 microgrammi litro.

 

Si tratterebbe quindi di un fatto di origine dolosa, visto che non sono stati registrati malfunzionamenti negli impianti dell’allevamento.

 

I carabinieri hanno avviato un’indagine per accertare eventuali responsabilità. Purtroppo non è una novità: stessa zona, a pochi di chilometri di distanza, si era già verificata una situazione analoga, in un allevamento a Tempio di Ormelle con 60mila trote, circa 300 quintali, morte.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

27/03/2017

Povero Meschio!

Lo stato di salute del fiume, dopo l'installazione dell'ennesima centralina

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×