13/12/2017pioviggine

14/12/2017foschia

15/12/2017pioviggine

13 dicembre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

COLLINE PATRIMONIO UNESCO, ZAIA: «CANDIDATURA DI UN SIMBOLO DELL’ECCELLENZA DELLA REGIONE»

Nasce il comitato promotore per le colline del prosecco patrimonio dell'umanità

commenti | (7) |

PIEVE DI SOLIGO - "È la candidatura di un territorio che racchiude la storia, la cultura e l’identità di un’intera regione come il Veneto. Le colline del prosecco sono la culla del lavoro dell’uomo che negli anni ha saputo non solo rispettare l’ambiente, ma anche valorizzarlo con il proprio lavoro dando vita ad un prodotto d’eccellenza come il Prosecco".

Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta la costituzione del comitato promotore per la candidatura a Patrimonio Unesco del paesaggio vitivinicolo di Conegliano Valdobbiadene.

Il comitato che si insedierà ufficialmente domani sarà formato da: Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore e l'IPA Terre Alte della Marca Trevigiana, in collaborazione con la Provincia di Treviso.

"Si tratta – spiega Zaia – di una candidatura che rappresenta una grande opportunità per questi territori, che potranno mettere in vetrina la qualità e l’eccellenza di cui sono simbolo. La vittoria di questa sfida avrebbe effetti sicuramente positivi sul tessuto economico non solo della Marca, ma di tutto il Veneto".

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


..RISPETTARE L'AMBIENTE? Era tanto che non ridevo così...grazie, Zaia!

segnala commento inopportuno

"Rispettare l'ambiente"? Ma se hanno deforestato, soffocato persone ed animali......
Se uno non sa almeno stesse zitto piuttosto di dire cazzate....
Vai a stendere asfalto sotto il sole così almeno alla sera non hai tempo e voglia di parlare per niente.

Ed

segnala commento inopportuno

Siamo seri
farsi riconoscere nel sito in questione la diversità biologica così come richiesto dall’UNESCO, dalla Convenzione ONU sulla Diversità Biologica e dalla FAO, sembra proprio un'azzardo.I modi in cui l'uomo interagisce con la natura, ed il fondamentale bisogno di preservarne l'equilibrio proprio non si sposa con le 1000 tonnellate di pesticidi che da anni si sono accumulati su un terreno dove esiste solo un conc€tto:

PROSECCO


http://www.youtube.com/watch?v=op7qz7is4LE
http://www.youtube.com/watch?v=ojn5zHT_rOs



segnala commento inopportuno

ENNESIMA FARSA PER FAR VEDERE LA LUNA NEL POZZO DOPO AVER DETURPATO E AVVELENATO IL PAESAGGIO IN NOME DEL PROSECCO,
CHE POI TRA L'ALTRO E' STATO SVENDUTO CON LA CREAZIONE DEL DOCG CONCEDENDO IL DOC A CANI E PORCI. RISULTATO? INVECE DI VALORIZZARE IL PRODOTTO LO SI E' s...... SEMPRE IN NOME DEL DIO DANARO PER POCHI E DANNI PER MOLTI.

segnala commento inopportuno

Ma non sarebbe una bella occasione per riunirsi e fare delle belle contro-deduzioni da inviare proprio a Unesco e autorità varie, per far emergere la violenza che si sta perpetrando a danno del territorio e della sua popolazione (cioè noi)???

segnala commento inopportuno

Poveri noi....tuttavia, ieri sera ho avuto l'ennesima conferma "non abiamo ancora toccato il fondo". Una persona a modo, di cultura mi ha detto con ferma convinzione e serenità "dobbiamo avere fiducia delle istituzioni".
Dove possiamo andare finchè la creme della società (che sta ancora troppo bene) legittima le istituzioni a mancare di rispetto alla popolazione?

segnala commento inopportuno

Si potrebbero chiamare "le camere a gas dell'UNESCO.
Oramai non abbiamo toccato il fondo, l'abbiamo bucato.
Ciao
Paolo

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.926

Anno XXXVI n° 22 / 14 dicembre 2017

LE NOVITA' DELL'ANNO CHE VERRA'

2018. Le novità dell’anno che verrà

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×