18/01/2019nuvoloso

19/01/2019velature diffuse

20/01/2019quasi sereno

18 gennaio 2019

Cultura

Come si ascolta la musica oggi? L'evoluzione dell'industria musicale

commenti |

“Senza musica la vita sarebbe un errore” affermava il filosofo Friedrich Nietzsche.

La musica infatti richiama ricordi, emozioni e sentimenti ed è oggi un’industria più che mai florida.

L’infografica di Recovery Data “Apri bene le orecchie” mostra come, dopo un periodo di crisi, il mercato musicale sia in crescita dell’8,1% per il terzo anno consecutivo. Un trend che riguarda tutto il mondo e che può vantare un fatturato di quasi 15 miliardi di euro. Ricavi che arrivano soprattutto dallo streaming (38%), in aumento del 41% a livello mondiale e del 65,5% in Italia. Un vero e proprio boom che da solo ha fruttato 5,6 miliardi di euro nel 2017.

I “dove” e “quando” della musica

Tra le informazioni raccolte nell’infografica c’è un dato interessante: ancora oggi, nell’era digitale, l’87% degli utenti utilizza la radio per ascoltare musica.

Il 68% addirittura nella versione analogica. Seguono lo streaming video (75%), quello audio (45%) e infine un supporto fisico come CD, mp3 o vinili (44%). Il tempo dedicato alle canzoni a settimana risulta essere di quasi 18 ore, in luoghi e situazioni differenti: in prima posizione troviamo la macchina per il 66% degli utenti.

Ma è una valida compagnia anche in casa, nei momenti di relax (63%) oppure in cucina e mentre si riordina (54%). Non si può non ascoltarla in determinati situazioni: nel tragitto verso la scuola o il lavoro (54%), mentre si studia o si lavora (40%), ai concerti e durante lo sport (36%) o prima di andare a dormire (19%).

Il 90% di coloro che ascoltano musica in streaming lo fanno attraverso lo smartphone, anche se in modo diverso a seconda dell’età. I ragazzi tra i 16 e i 24 anni ne sono i principali utilizzatori: l’84% nel mondo, il 91% in Italia.

I protagonisti del mondo musicale nel 2017

Il pop è il genere più ascoltato (64%) seguito da rock (57%) elettronica (32%), soundtrack (30%) e hip-hop (26%). Tra gli artisti, spicca il cantautore britannico Ed Sheeran, in testa alla top ten sia degli album più venduti nel 2017 con “÷Divide”, che dei singoli più scaricati con “Shape of You”.

In seconda posizione troviamo Taylor Swift e il suo cd “Reputation”, mentre al terzo posto Pink con “Beautiful Trauma”. La quarta posizione è del cantante Rag’n’Bone Man con “Human”, seguito da Sam Smith (“The Thrill of it all”), la band irlandese U2 (“Songs of experience”) e due rapper: Kendrick Lamar (DAMN.) ed Eminem (“Revival”). Il nono e decimo posto sono occupati rispettivamente dall’ex One Direction Harry Styles, con l’omonimo album, e “24K Magic” di Bruno Mars.

 

 

 

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×