25 agosto 2019

Benessere

Come trovare il miglior dentista a Treviso? Segui la guida!

commenti |

Cercare il miglior dentista a Treviso potrebbe rivelarsi un compito arduo. Google, Bing o qualsiasi altro motore di ricerca ti restituiranno una folta lista di nominativi di medici odontoiatri, ma quali sono i fattori da considerare per essere certi di fare la scelta migliore? Li abbiamo racchiusi in questa mini-guida.

 

1. Il/la dentista è iscritto/a all’albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri?

 

Può sembrare una banalità, ma non lo è affatto. La prima cosa che devi fare è controllare che il/la dentista che hai scelto di contattare sia realmente tale. Una verifica che richiede pochi secondi: visita il sito ufficiale della Federazione Nazionale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri (FNOMCeO), inserisci il cognome del professionista e la provincia dell’albo. Se la ricerca non dà risultati, hai appena evitato di cadere nelle mani di un “dentista cialtrone”, che svolge questa attività in modo abusivo! Il consiglio in questo caso è di segnalare il soggetto alle autorità competenti e riprendere nuovamente la tua ricerca. Oltre all’iscrizione all’albo è sempre opportuno chiedere al dentista quanti anni di esperienza ha e quali sono le sue specializzazioni. Ciò è importante per capire se il professionista che hai trovato è adatto alle tue esigenze. L’odontoiatria è un campo vastissimo, è impossibile trovare un dentista che abbia tutte le specializzazioni esistenti. In tal senso sono rilevanti anche eventuali pubblicazioni, libri, articoli pubblicati su riviste di settore e riconoscimenti provenienti dalla comunità scientifica.

 

2. Cosa dovrebbe fare un buon dentista al primo appuntamento?

 

In primo luogo l’anamnesi. Deve cioè raccogliere i dati in merito al tuo stato di salute generale. Molto probabilmente ti chiederà i valori della tua pressione, se hai delle allergie specifiche, se al momento stai seguendo una terapia farmacologica. Potranno sembrarti domande molto distanti dal motivo per il quale sei lì in studio, ma non è così. Che si tratti di una semplice pulizia dei denti o di altri trattamenti ortodontici queste informazioni sono fondamentali per il dentista, per evitare che si verifichino problemi, prima e dopo, i suoi interventi. Altro aspetto importante è rappresentato dalle diverse tipologie di consensi, dalla privacy al consenso informato per le cure che potresti dover affrontare.

 

3. Preventivo e fatture

 

Prima di cominciare qualsiasi tipo di intervento o trattamento odontoiatrico, il dentista deve consegnare al paziente un preventivo che sia chiaro e dettagliato. Se deciderai di accettarlo, dovrai poi firmarlo e ti verrà consegnata una copia. Richiedi sempre la fattura per tutte le prestazioni, è un dovere del dentista emetterla ed è un tuo diritto oltre che una garanzia richiederla.

 

4. Il rispetto dei protocolli vigenti per l’igiene e la pulizia

 

La pulizia generale dell’ambiente è fondamentale soprattutto in questo caso, dato che vi è un alto rischio di contrarre infezioni da altri pazienti o dallo stesso dentista ed il suo staff. Per questo motivo tutte le superfici e le attrezzature utilizzate vanno disinfettate con prodotti specifici per studi medici. In merito all’igiene controlla che durante la visita, il dentista ed i suoi assistenti, indossino sempre mascherine, guanti e cuffie monouso. Poltrone e strumentazioni devono essere coperte da pellicole protettive. Gli strumenti devono essere sterilizzati, riposti in sacchetti di plastica sigillati ed essere aperti soltanto in tua presenza.

 

5. Le attrezzature

 

Due sono quelle che non devono mai mancare: sistemi di ingrandimento e la diga di gomma. Con i primi si fa riferimento a strumenti come il microscopio ottico o occhialini dotati di oculari ingrandenti che permettono una maggiore precisione ed accuratezza sia nella fase di diagnosi che di trattamento. Ciò spesso si traduce in più alte probabilità di successo delle terapie. La diga di gomma è invece obbligatoria nei trattamenti più semplici come le otturazioni e devitalizzazioni ed in generale per tutte le ricostruzioni. Si tratta di un foglio di gomma che viene montato sulla bocca del paziente per proteggerlo dalle strumentazioni utilizzate o da eventuali pezzi di dente e per evitare che la saliva ed il respiro veicolino batteri all’interno della bocca. Queste sono le 5 regole d’oro per assicurarsi un’ottima scelta. Non hai molto tempo a disposizione per trovare il miglior dentista a Treviso? Abbiamo selezionato un medico odontoiatra che risponde a tutte le caratteristiche su esposte: il Prof. Lorenzo Favero https://www.lorenzofavero.it. Specializzato in Odontostomatologia, in Ortognatodonzia e in Otorinolaringoiatria e Patologia Cervico Facciale, vanta una comprovata esperienza pluriennale nel settore e oltre 200 pubblicazioni su riviste internazionali! Visita subito il suo sito, hai anche la possibilità di porgli una domanda o descrivere il tuo problema. Il Prof. Favero ti risponderà in modo gratuito.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×