21/10/2018pioggia debole

22/10/2018sereno

23/10/2018sereno con veli

21 ottobre 2018

Montebelluna

Commissione locale paesaggio: individuati i quattro componenti

Questi i membri individuati e selezionati dal sindaco: Francesco Bonato, Mariagrazia Lizza, Mauro Parolini, Debora Silva Spagnol

commenti |

municipio montebelluna

MONTEBELLUNA - Il sindaco Marzio Favero ha incontrato ieri i quattro componenti della Commissione locale paesaggio che aiuterà gli uffici comunali nell’esame dei casi o proposte urbanistiche che hanno rilevanza paesaggistica.   Come si ricorderà la scelta di attivare la Commissione paesaggistica integrata è avvenuta in modo concomitante a quella di abolire la Commissione edilizia. Infatti, il consiglio comunale, poiché oggi le procedure per la concessione di licenze a costruire sono sottoposte, oltre che alle tradizionali norme tecniche operative e al regolamento edilizio, anche al Prontuario per la qualità architettonica e la mitigazione ambientale, di fatto i tecnici comunali dispongono di un algoritmo per le autorizzazioni che rende inutile l’ausilio della Commissione edilizia e pertanto ha deciso di provvederne all’eliminazione. Tuttavia rimaneva aperta la partita per le aree di valore ambientale, storico e paesaggistico che ora viene risolta con il contributo della Commissione che inizierà a riunirsi prossimamente, dopo il relativo decreto di nomina.

Questi i membri individuati e selezionati dal sindaco: Francesco Bonato, Mariagrazia Lizza, Mauro Parolini, Debora Silva Spagnol.  

 

“Per risolvere tale questione il Consiglio ha opportunamente deliberato di costituire la Commissione paesaggistica integrata formata da quattro professionisti – spiega il sindaco Marzio Favero, che detiene il referato all’urbanistica -. Il Consiglio ha demandato la scelta degli stessi al sindaco evitando la nomina di rappresentanti di maggioranza o minoranza con l’obiettivo di depoliticizzarne la funzione. Si tratta di una scelta opportuna perché tale Commissione deve essere un organismo terzo. Abbiamo dovuto procedere con due bandi per raccogliere un numero adeguato di candidature (16). Mi sono confrontato con il dirigente, abbiamo esaminato assieme i curricula dei candidati e alla fine la mia scelta è ricaduta su quei professionisti che avevano un percorso formativo ed un profilo professionale evidentemente caratterizzato da una grande attenzione per i temi della qualità paesaggistica e della rigenerazione urbana. Il caso ha voluto che nessuno dei componenti sia montebellunese e questo garantisce con tutta ovvietà un ulteriore margine di terzietà alla Commissione”.  

 

“La Commissione, che sarà nominata con un decreto nei prossimi giorni, avrà il compito di analizzare ed esprimersi sulle richieste di intervento nelle zone con vincolo paesaggistico del Comune: l’area del Montello, quella delle Rive, Santa Maria in Colle e Parco Manin - afferma il dirigente Roberto Bonaventura -. Per gli interventi in queste aree il suo parere sarà obbligatorio mentre potrà essere interpellata per esprimersi con un parere di indirizzo a proposito degli interventi in centro storico ritenuti più significativi”.   Di seguito un breve profilo dei quattro membri.  

 

Francesco Bonato

Nato nel 1987, di Riese Pio X, ha ottenuto la laurea triennale in Tutela e Riassetto del Territorio, con votazione finale 106/110 alla Facoltà di agraria di Padova e la laurea Magistrale in Pianificazione e politiche per la Città, il Territorio e l’Ambiente (LM48) all’Università I.U.A.V. di Venezia, Facoltà di Pianificazione. Dal 2013 è abilitato alla professione. Nel corso degli anni ha svolto numero corsi di formazione, seminari.       

Svolge attività come libero professionista dal 2014 e collabora con il progetto “E tu cosa vedi?” di Castelfranco Veneto per lo sviluppo locale e la gestione partecipata del territorio.  

 

Mariagrazia Lizza

Nata nel 1972, di Castelfranco Veneto, ha ottenuto la laurea all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1999. Ha svolto anche un master in Conservazione dei beni culturali, un master europeo in direzione artistica, giornalismo e medialità, un corso di specializzazione professionale “Prevenzione e sicurezza – area prevenzione incendi” ed un corso in europrogettazione e fondi POR-FESR. Ha collaborato con vari studi di progettazione e dal 2013 è libera professionista. Dal 2001 al 2005 è stata membro del Consiglio di amministrazione dell’AEEP e dal 2010 al 2015 della Commissione edilizia del Comune di Castelfranco Veneto. E’ autrice di numerose pubblicazioni.  

 

Mauro Parolini

Nato nel 1964, di Riese Pio X, ottiene la laurea in architettura nel 1989. Ha svolto numerosi corsi di formazione, di aggiornamento e di perfezionamento. Nel 2016 ha svolto il master Architettura del paesaggio e del giardino allo Iuav di Venezia. Ha collaborato con molte realtà e partecipato a molti concorsi professionali, anche come membro di giuria. Dal 1993 ha realizzato svariati progetti di recupero urbanistico-architettonico e di restauro immobili per uso residenziale-commerciale-direzionale. Collabora con lo Iuav di Venezia.  

 

Debora Silva Spagnol

Nata nel 1973, di Moriago della Battaglia, ottiene la laurea all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1999. Ha svolto vari corsi di specializzazione e aggiornamento professione tra cui Corso Paesaggio: Storia e Progettazione; Visioni, Progetti di spazi urbani e paesaggio; Paesaggio. Per il governo e il disegno dei luoghi, Ciclo di seminari organizzato dalla Fondazione Architetti della provincia di Treviso. E’ autrice di 6 pubblicazioni. Ha collaborato con vari studi di progettazione e dal 2000 è libera professionista. Ha ricevuto i seguenti premi: RECAM Montebelluna 2012, Ampliamento scuola elementare del Contà a Pieve di Soligo; il premio in Opera 2011-2012 – Progetto Segnalato; menzione speciale al Concorso di idee per la riqualificazione ambientale e paesaggistica dell'area delle Sorgenti del Piave 2011.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×