19/08/2018sereno

20/08/2018sereno con veli

21/08/2018quasi sereno

19 agosto 2018

Mogliano

Condannato in patria, scoperto perché coinvolto in un incidente

Il 23enne è stato arrestato e sarà estradato in Moldavia, dove è stato condannato per furto. Per lui anche una denuncia per ricettazione

commenti |

la Noalese a Zero Branco

ZERO BRANCO - Martedì sera i Carabinieri della Stazione di Casale con i colleghi del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato un giovane moldavo di 23 anni, senza fissa dimora, con precedenti di polizia.

Sul giovane pendeva infatti un mandato di arresto della Corte d’Appello di Roma: sarà estradato in Moldavia dove è stato condannato per furto.

La cattura è avvenuta in Zero Branco lungo la via Noalese dove il 23enne, unitamente al fratello, era rimasto coinvolto in un incidente stradale. In seguito alla perquisizione, il ragazzo è stato inoltre denunciato per ricettazione avendo trovato sull’auto circa 1.500 euro di monete da 2 euro verosimilmente provento di un furto in danno di qualche cambia monete.

Per lui si sono aperte le porte del carcere di Santa Bona in attesa dell’estradizione.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×