21 novembre 2019

Conegliano

Conegliano, è spaccatura nella maggioranza

Presunto passaggio di Zambon a Forza Italia, i Popolari per Conegliano rimangono senza assessori

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - E’ frattura nella maggioranza coneglianese, sull’asse Floriano Zambon-Popolari per Conegliano. La vicenda è ancora tutta da chiarire, e mancano ancora delle ufficialità, motivo per il quale il gruppo consiliare – formato da Stefano Dugone e Francesco Polo – ha deciso di prendersi una settimana di tempo per decidere sul da farsi.

 

La questione riguarda il presunto “passaggio” di Zambon a Forza Italia: l’ex sindaco aveva ripreso la tessera di partito già nel 2016, ma due settimane fa sarebbe stato nominato nel coordinamento provinciale di FI. Per ora non c’è traccia di una lettera di nomina o di una atto ufficiale che attesti il nuovo ruolo dell’ex primo cittadino, ma indiscrezioni confermerebbero il ritorno nelle schiere forziste.

 

Forse in vista delle elezioni politiche del 2018. L’ex sindaco, se la nomina fosse confermata, passerebbe dall’essere un semplice militante ad avere un ruolo ben definito all’interno del partito. Dettaglio difficile da incastrare – se non addirittura incompatibile – con l’appartenenza ad una civica.

 

 

La presunta nomina sposta così gli equilibri a Conegliano: Zambon è infatti l’unico assessore nominato dalla lista civica dei “Popolari per Conegliano”, schieramento che si troverebbe quindi senza alcun rappresentante in giunta. “I Popolari dovevano avere due assessori in giunta – spiega Dugone – Invece ne hanno avuto solo uno.

 

E adesso potrebbero trovarsi con zero. Questo è un problema politico”. Dugone e Polo, adesso, che faranno? Chiederanno un rimpasto di giunta? “Adesso vediamo – ha risposto Dugone – La situazione, anche per altri motivi, non è semplice a livello amministrativo. Ci prendiamo una settimana per pensare e valutare”. Giovedì scorso i Popolari si sono riuniti, e Zambon ha presenziato al summit.

 

E’ emerso però che l’ex sindaco era stato invitato al concomitante direttivo di Forza Italia, cosa che confermerebbe la sua cooptazione dentro al partito. Zambon per ora non ha voluto rilasciare dichiarazioni: “Non ho niente da dire” ha affermato non più tardi di stamattina.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×