17/10/2017sereno con foschia

18/10/2017nebbia e schiarite

19/10/2017sereno con foschia

17 ottobre 2017

Conegliano

Conegliano: il consiglio comunale di giovedì? "E' illegittimo"

L'accusa di Ezio Da Re di "Progetto Conegliano". L'approvazione del PI falserebbe le elezioni

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - Il consiglio comunale di giovedì rischia di essere illegittimo. Così la pensa Ezio Da Re, capo lista di Progetto Conegliano, la civica che sostiene la candidatura di Alessandro Bortoluzzi (Pd).

 

Sul piatto ci sono due dei tre punti all’ordine del giorno, che riguardano rispettivamente l’accordo di programma per il progetto di riqualificazione delle ex Fosse Tomasi e l’approvazione del Piano degli Intereventi (PI).

 

L’accusa di Da Re si fonda sulle indicazioni del Testo Unico sull’ordinamento degli enti locali: “I consigli comunali dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali devono limitarsi ad adottare gli atti urgenti e improrogabili. Tutto il piano degli interventi non è sicuramente un atto urgente e improrogabile: eventualmente si deve scorporare l’atto urgente con relativa motivazione”.

 

Ma non è tutto, visto che anche il Consiglio di Stato si è espresso sui limiti dei poteri decisionali del consiglio in campagna elettorale. I “paletti” imposti al normale corso amministrativo hanno lo scopo di “prevenire ogni interferenza dell’organo in carica con il libero svolgimento della competizione elettorale, dato che la scelta degli elettori potrebbe restare condizionata da scelte di particolare rilievo politico nell’imminenza delle votazioni”.

 

Da Re crede insomma che l’approvazione di un documento importante come il PI a ridosso delle elezioni potrebbe influenzare – in maniera illegittima – il voto dell’11 giugno a favore della coalizione di centro destra.

 

Il capo lista però è pronto a dare battaglia, visto che già oggi ha promesso di impugnare presso il Tar del Veneto le delibere eventualmente approvate in consiglio. “Ci riserviamo anche di presentare prima un esposto al Prefetto di Treviso” conclude Da Re.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×