13 novembre 2019

Conegliano

Conegliano, fine del mandato Zambon: "Lasciamo una città sicuramente migliorata"

Diramati i dati, ottimismo sullo stato di salute della città

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - La giunta Zambon dice che la città sta bene. Lo ha sostenuto anche questa mattina, durante il bilancio di fine mandato, dove è stata fornita – dati alla mano – una “radiografia” del complessivo stato di salute di Conegliano.

 

“Abbiamo lavorato alacremente – ha dichiarato il sindaco uscente Floriano Zambon – Consegniamo, indipendentemente da quanto si dice e dallo sport nazionale del parlar contro, una città sicuramente migliorata. Lo dico con umiltà, guardando i dati”.

 

I numeri citati da Zambon riguardano innanzitutto l’andamento demografico. Il saldo della popolazione in questi anni (2010-5) è rimasto invariato, con 35mila abitanti stabili nella città del Cima.

 

Il primo cittadino ha fatto però notare che dal 2012 al 2015 ci sono state più morti che nascite (1884 contro 1264, con un saldo negativo di 620 unità).

 

Zambon ha anche reso noto che la popolazione straniera a Conegliano, negli ultimi tre anni, è diminuita di 161 unità.

 

Considerando che però la popolazione è rimasta stabile nel tempo, Zambon ha dedotto che la città “ha recuperato il 2,23% della popolazione proveniente da comuni vicini, altrimenti avrebbe perso 781 unità”.

 

Sintomo, secondo il sindaco, che questa percentuale “torna a trovare soddisfazione nel venire a vivere a Conegliano”. Per quanto riguarda i lavori pubblici e le opere di pubblica utilità, Zambon ha diramato un dato importante: sono infatti 50 i milioni investiti in cinque anni.

 

E anche sul versante dell’economia i numeri dal sindaco sembrano confortanti: dal 2010 al 2017 +105 attività commerciali, +14 acconciatori-estetisti, +10 tra bar e ristoranti.

 

“Lasciamo una situazione pulita e alleggerita” ha aggiunto Zambon, alludendo – per esempio – alla conclusione dell’iter Paccagnella.

 

Anche il vice sindaco Claudio Toppan ha mostrato soddisfazione per l’esito della vicenda, citando anche gli ultimi sviluppi per il completamento di via Vespucci come una vittoria della giunta.

 

“Sono stati 5 anni faticosi – ha detto Toppan – Ma tutti gli obiettivi sono stati raggiunti”.

 

Buona, secondo l’assessore Roberto Piccin, anche la situazione del bilancio: “Lasciamo i conti a posto, senza casini per la giunta che verrà dopo di noi”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×