23 luglio 2019

Conegliano

Conegliano, ruba un palmare da tremila euro: nella sua macchina oggetti per scasso e coltelli

Fermato dalla polizia locale: aveva preso l'apparecchio all'addetto al rifornimento dei distributori automatici

Roberto Silvestrin | commenti |

 

CONEGLIANO - Aveva lasciato il prezioso palmare – dal valore di 3mila euro – sopra il distributore automatico che stava rifornendo: peccato però che al suo ritorno, dopo qualche minuto, l’apparecchio non ci fosse più. Lo aveva sottratto un 60enne di origine marocchina, in Italia da tempo e con il permesso di soggiorno illimitato: il tutto si è svolto all’ufficio anagrafe di Piazzale Beccaria, in pochi istanti.

 

L’addetto al rifornimento stava prendendo gli snack e le bevande dal furgone, ma al suo ritorno si è accorto del furto. Immediata la segnalazione alla polizia locale, che ha subito visionato le riprese delle telecamere di sicurezza dell’edificio: l’unico soggetto ad essere entrato in quel frangente era il 60enne, e intorno alle 10.30 sono state diffuse le immagini dell’uomo. Le pattuglie dei vigili lo hanno rintracciato intorno alle 12.30 nei pressi del parco Mozart, dove aveva parcheggiato l’auto.

 

Gli agenti del comando di Piazzale San Martino, guidato dal comandante Claudio Mallamace, hanno anche perquisito l’auto dell’uomo, che aveva precedenti per reati contro il patrimonio. Dentro hanno rinvenuto oggetti per lo scasso e anche coltelli a serramanico. Un altro coltello lo aveva addosso. Il 60enne è stato denunciato a piede libero per furto, possesso di oggetti per lo scasso e detenzione e porto abusivi di armi.

 

Il palmare è invece stato restituito. Soddisfazione in tutto il comando coneglianese, per un arresto che lo stesso comandante ha definito “un’operazione lampo”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×