13 novembre 2019

CONFESSIONE SHOCK: NOI ONCOLOGI SIAMO CRIMINALI!

Categoria: Scienze e tecnologie - Tags: PROF. FRANCO BERRINO, tumori, MICHELA DE PETRIS, TERAPIE ONCOLOGICHE, Alimentazione, CARNE

immagine dell'autore

Francesca Salvador | commenti | (67)

Beh, non ha usato propriamente queste parole il Professor Franco Berrino, già Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

 

Ma che questa sia la realtà dei fatti, lo scoprirete alla fine dell’articolo.

 

Intervistato da Le iene, comincia in modo un po’… diciamo… sottotraccia!?:

 

“io sono molto d’accordo che bisogna pensare e usare il cibo in senso terapeutico… sa perché un tumore nasca e cresca bisogna trovare un terreno favorevole e con l’alimentazione possiamo modificare il nostro ambiente interno” e aggiunge “ci sono indizi importantissimi che con l’alimentazione si può aiutare la guarigione del tumore”.

 

E precisa, badate bene, che sono però solo indizi e non prove solide.

Certo che, si fossero dati la pena di verificare le decine di migliaia di casi degli ultimi cento anni di igienismo, questi indizi, come li chiama lui, sarebbero diventati non prove solide, ma macigni pesanti come montagne, che li schiaccerebbero tutti.

 

 noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi… Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL… La sanità è la più grande industria nazionale… non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione

 

 

 

 

 

 

 

La parte più interessante, quando comincia a parlare più chiaramente:

 

 

“Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio.

 

Io ritengo che non gli faccia bene ma sa… io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi

 

Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD.

 

La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti.

 

Non c’è direttamente… non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione… che parola si potrebbe usare per definirla?

 

Una gran commissione di ignoranza… e di stupidità… e di interessi”.

 

 

Fantastico! Una confessione in piena regola del vero scopo di questa falsa medicina.

 

Allora vi dico che, in base all’assurto...

 

“se non conosci, sei un ignorante,

se conosci e sostieni che non è vero, sei un delinquente”...

 

... il giudizio di cosa siano questi servi di Mammona, che lasciano morire tra le braccia dell’infame triade chemio-radio-chirurgia milioni di persone innocenti, datelo voi, io potrei usare dei termini troppo forti.

 

Francesca Salvador

 

 

La dichiarazione del Prof. Berrino  (dal minuto 0.43)

 

 

L ’intervista completa

http://www.iene.mediaset.it/puntate/2014/03/26/viviani-alimentazione-e-tumori_8468.shtml

 

.



Commenta questo articolo


Sono felice di dedicare questo post ai quasi-medici che si ergono a soloni,

ai simpatici bastardetti che si aggirano sui blog, mordendo fastidiosamente l’orlo dei pantaloni, per rallentare la marcia verso la conoscenza e ridicolizzare le persone che vorrebbero un contradditorio serio,

ma soprattutto ai veri e sinceri lettori che più volte hanno espresso apprezzamento per le informazioni che cerco di condividere, e che vengono ignorate o falsamente diffuse dai media mainstream.

Buona domenica a tutti.

segnala commento inopportuno

Cara Francesca,
sei troppo forte!
Ciao

segnala commento inopportuno


se penso che già quarant'anni fa Costacurta diceva queste cose, che adesso scoprono come se fosse l'acqua calda!

e prima di lui altri, da Lazaeta a Shelton a Gerson, per non parlare del mitico Ehret.

Ma a questa gentaglia basta solo ripetere la solita lagna del "scientificamente provato", e ti credo! col cavolo che fanno sperimentazione... sapendo i risultati, si troverebbero sotto le finestre i famigliari di tutti i deceduti per la triade, e allora...

segnala commento inopportuno

Tengo a precisare che, per fortuna, non tuti imedici sono come coloro che vengono giornalmente sbugiardati e smascherati per le loro malefatte.

Voglio segnalarvi una famiglia di medici e fisiatri che ho avuto occasione di conoscere 18 anni fa in un momento di emergenza sanitaria.

Si tratta della famiglia Campagnaro, che dirige la clinica Palatini di Salzano.

Sono anni che non passo da loro (annesso alla clinica c'è un ottimo ristorante ) ma so per certo che la loro fama travalica i confini dell'Italia.

Splendido esempio di dedizione ed onestà intellettuale, mi auguro che sempre più persone seguano il loro esempio!

E' un piacere segnalarvi la loro storia..


Il Palatini. Una famiglia da oltre 30 anni.

Furono Gaetano ed Elsa Campagnaro, compagni di vita e di lavoro, che ebbero l'idea di una Casa Accogliente dove curare gli ospiti con terapeutici Bagni di Vapore. Da allora, quell'intuizione è cresciuta negli anni senza mai tralasciare lo spirito originario, fatto di semplicità e calore famigliare, al quale si aggiunge l'artigianale maestria nell'utilizzo dell'Acqua come fonte di benessere.


La struttura del Palatini, come la conosciamo noi oggi, è nata dalle idee del dottor Leonardo Campagnaro, il primogenito della famiglia che, dopo aver approfondito molti settori della medicina antica e moderna, e dopo aver ampliato la sua formazione con un'attenta osservazione della Natura e delle cure naturali, ha aperto nel 1982 il primo studio medico.

Un percorso accolto e seguito anche dagli altri fratelli i quali si sono specializzati nelle varie branche delle cure naturali.

Oggi, ad accogliervi al Palatini troverete Leonardo a seguire personalmente ogni Paziente che soggiorna al Palatini; Otello, fisiochinesi-terapeuta e responsabile del settore di massoterapia, richiesto da tutti i pazienti per il tocco di creatività che porta nelle Terapie; Marco, medico specializzato in idrologia e climatologia medica, esperto di Fitoterapia e omeopatia e responsabile della Direzione Sanitaria; Maria Chiara che, dopo gli studi in Germania presso la scuola di Sebastian Kneipp come Bademeisterin, sovrintende al reparto di idroterapia; Davide, operatore termale e massoterapeuta, responsabile della fangoterapia nonché indispensabile punto di riferimento per il buon funzionamento di ogni impianto.


http://www.palatini.com/index.php/la-nostra-storia

segnala commento inopportuno

E la farmacia Palatini non la nominiamo? Anche quella mi pare abbia una bella storia!

segnala commento inopportuno

solo un'informazione per la persone che hanno capito la truffa della medicina ufficiale, ma non sanno a chi rivolgersi.

A proposito, ieri sera ho visto Oldboy. Straordinario. Grazie per la segnalazione

segnala commento inopportuno

Io conosco il Prof. Paolo Palatini ed il Prof. Piero Palatini. Entrambi Cattedratici dell'Università di Padova. Paolo in Clinica Medica, Piero in Farmacologia.
Paolo fu relatore della mia tesi di laurea nel lontano 19XX.

Per come li conosco penso che, volessero dir la loro, non lesinerebbero parole poco accondiscendenti verso i tanti ciarlatani che bazzicano nel mondo della pseudomedicina e della pseudofarmacologia.

segnala commento inopportuno

CIT.
"Io conosco il Prof. Paolo Palatini ed il Prof. Piero Palatini. Entrambi Cattedratici dell'Università di Padova. Paolo in Clinica Medica, Piero in Farmacologia.
Paolo fu relatore della mia tesi di laurea nel lontano 19XX."

ecchissenefrega! non me ne può importar di meno!

Il Palatini da cui la clinica ha preso il nome, è tutt'altra persona...

Il dottor Alfonso Palatini è stato un medico (chirurgo otorinolaringoiatra, allergologo, fra i primi chiropratici italiani e infine naturalista convinto) che, all’apice della sua carriera, capì l'importanza delle cure semplici, del respiro, dell'alimentazione e - deposto il bisturi - si orientò verso la prevenzione.

Era un ricercatore: non si fermò agli studi accademici, ma approfondì molte conoscenze sull'Uomo, collegate per molti aspetti alla salute.

Il suo sogno era quello di creare un luogo terapeutico, dove poter curare i pazienti con i metodi più semplici e dove poter dare loro aiuto per ritrovare equilibrio e salute. Purtroppo, non riuscì a realizzare in vita il suo progetto, perché scomparve nel 1981.

Proprio per questo la famiglia Campagnaro, di cui egli fu grande amico, decise di dedicare la nascente struttura sanitaria al suo nome, per continuare sullo stesso suo sentiero

In una sua lettera leggiamo:

"...è necessario curarsi quando si sta male, ma molto più necessario è curarsi quando si sta bene, per conservare il massimo bene materiale: la salute..."

e ancora:

"...le radici di un disturbo locale sono in tutto l'organismo, considerato come entità psicofisica, materiale e spirituale. Quindi tutto ha importanza nel determinare le noie e nel farle sparire. L'aiuto del medico deve essere il più prudente e il più dolce ad un tempo e limitarsi ad accompagnare le forze naturali che tendono sempre verso il bene dell'individuo, cioè la guarigione e che possono essere risvegliate quando concediamo un periodo di riposo e cura dell'organismo..."

segnala commento inopportuno

"Echissenefrega" sbraita la Signora Luminare Costacurtiana ormai travolta dal suo stesso isterismo turpiloquiante, che fa emergere senza più veli e freni la sua vera cifra culturale.

Ovviamente i pregiatissimi nomi che ho citato dimostrano che nell' ambito di quella famiglia esistono stimatissimi rappresentanti della Medicina e della Farmacologia Ufficiale, oltre al titolare della Farmacia di Serravalle già citato dal Sig. Scorretto.

segnala commento inopportuno

In bocca al lupo allora, se ti prenderai un cancro vedi di applicare perfettamente questi approcci alternativi così migliori rispetto alla vecchia obsoleta ed inutile, anzi dannosa, medicina tradizionale. Ma però devi andare fino in fondo, non cedere alla chirurgia e alla radio/chemio terapia! Devi usare solo le alternative così efficaci da non meritarsi gli aggettivi che così facilmente hai scazzuolato verso la medicina ufficiale.

P.S.: Nessuno ha mai impedito agli "alternativi" di applicare il metodo scientifico per raccogliere dati in modo decente per integrare/annullare quanto invece rilevato dalla medicina ufficiale.

segnala commento inopportuno

Crepi il lupo!
certo chesì, non mi sogno nemmeno lontanamente di sperimentare sulla mia pelle le terapie ufficiali!
Comunque ognuno è libero di fare ciò che si sente di fare.


cit.
"P.S.: Nessuno ha mai impedito agli "alternativi" di applicare il metodo scientifico per raccogliere dati in modo decente per integrare/annullare quanto invece rilevato dalla medicina ufficiale. "

purtroppo sì...

segnala commento inopportuno

Mancano in lei i presupposti minimi, manca qualsiasi referenza e conoscenza di base perché si possa svolgere un "contraddittorio serio" con la Sig.ra Salvador, luminare (a suo dire) della medicina fai da te e compulsiva spigolatrice dei peggiori siti complottistici ed antisistema del blog. L'unica attitudine in cui eccelle veramente è l'insulto (vedi anche sopra).
Mi spiace per tutte le persone sofferenti che dovessero finire nella sua malsana rete.

segnala commento inopportuno

Chissà a chi si riferiva quando parla di "simpatici bastardetti". Secondo me parla del Sig. Denisio e del Sig, MarcoM. che anch'io trovo molto simpatici.

Ora scusatemi ma vado a farmi un caffè.

P.S. ci tengo a precisare che lo assumo nella maniera tradizionale!

segnala commento inopportuno

Caro Michele un tal Albert Eistein diceva "Solo l'esperienza da la conoscenza tutto il resto sono solo informazioni" e da quanto lei scrive sembra proprio che oltre a non avere nessuna esperienza abbia anche le informazioni sbagliate. Non conoscendola personalmente non so se magari lei sia anche pluriraureato e quindi di informazioni provenienti da fonti ufficiali ne avrà certamente molte ma anche i dottori della Chiesa che erano la fonte ufficiale del sapere volevano mettere al rogo un tal Galileo Galilei e da allora ad oggi l'unica cosa che è cambiata è che, anche le fonti ufficiali, immagino con suo grande disappunto, non possono più ricorrere ai roghi quando qualcuno porta delle conoscenze in contrasto con le tesi ufficiali.
Riprendendo un suo commento di ieri, invece di bighellonare per il web cominci, se non altro, ad informarsi seriamente sulle cose.

segnala commento inopportuno

Roghi? Sig. Berti, si figuri che sono contrario persino ai pan e vin; almeno intesi come li fanno i più, cioé come mezzo per smaltir rifiuti.

Il rogo cui mi appello è quello della forza della ragione e della immensa prudenza, quando ci si avvicina , per necessità e disperazione a persone che pensano di poter somministrare "la medicina" senza avere né scienza né coscienza. Il rischio è di perdere tempo, denaro, energie reattive e soprattutto di pregiudicare in modo grave le possibilità di guarire (quando esiste) o almeno di lenire le proprie sofferenze.

PS: guardi che l'esperienza di cui parlava Albert è quella della ricerca scientifica, non quella del giocatore di briscola...

segnala commento inopportuno

Ehh caro Michele, lei continua a cannare drammaticamente, non lo sono ora ne lo sono mai stato un appassionato di briscola, ne di altri giochi del genere e a quanto mi risulta nemmeno la signora Salvador si è mai dedicata a certe cose.
E stando alle mie conoscenze dei comportamenti mi viene da pensare che la sua osservazione sia determinata da una forma di proiezione comportamentale, per caso è lei un appassionato giocatore di briscola?

Ahhh e per quanto riguarda la ragione e la sua forza faccio nuovamente appello allo zio Albert: "La mente funziona solo se è aperta" ... e mi sembra proprio che lei abbia buttato via la chiave.

segnala commento inopportuno

Vedo che tra lei e suo zio Einstein non c’è praticamente alcuna differenza. Tranne che lui portava i baffi. A mai pensato di lasciarseli crescere, Sig. Berti?

segnala commento inopportuno

Caro Michele lei, invece di cominciare ad informarsi insiste a bighellonare per il web e a farsi un autogol dietro all'altro.
A parte che la "A" di "A mai pensato..." trattandosi di verbo e non di preposizione di luogo andrebbe scritta con la acca "Ha mai pensato....." ma comprendo che sotto stress certi errori possano sfuggire, il fatto è che lei dimostra ancora una volta e questa volta in modo palese che non sa quello che dice, o meglio che dice delle cose a caso che hanno (trattandosi di verbo avere è bene metterci la acca) come unica fonte delle sue congetture personali frutto della sua fantasia.
Dico zio ad Albert Einstein perchè da lui ho imparato molte cose e probabilmente ne imparerò ancora molte ma per quanto riguarda i baffi, non ha nulla da insegnarmi, io non solo ho i baffi ma ho anche la barba.

segnala commento inopportuno

Anche la barba? Barba non facit philosophum.

PS: non capisco perché uno da cui si imparano molte cose (come spiega lei) lo si debba chiamare "zio". Boh...si sa che gli pseudofilosofi barbuti son gente strana...

segnala commento inopportuno

Lei continua ad attribuire dichiarazioni a vanvera, non mi sono mai dichiarato né filosofo nè pseudofilosofo.

E il fatto che lei non capisca perché uno dal quale si sono imparate molte cose lo si chiami "zio" e un altro dei suoi bellissimi autogol ... per caso è andato a ripetizione da Maradona ma non ha capito nemmeno come si gioca a calcio?
Si vede che lei proprio ha imparato veramente poco anche dai suoi insegnanti.

segnala commento inopportuno

Berti Berti, mai cimentarsi con la Volpe del Blog...Lei si è messo nel sacco da solo!

Non ho forse detto io che "la barba non fa il filosofo" volendo certificare con questo che lei pur avendo la barba, proprio non lo è? perché dunque mi attribuisce una affermazione contraria a quella che ho fatto?

Mi sa che da suo zio Albert Einstein non ha imparato granché.

PS: Non sopporto il calcio. Pratico sport migliori. Tra l'altro son Maestro di Sci Fondo (modestamente...)

segnala commento inopportuno

Ahh adesso capico perché si fa tanti autogol, è perchè non conosce il calcio e scende in campo con gli scii da fondo.

segnala commento inopportuno

Berti Berti..."scii da fondo"? ancorché al plurale, non si scrive con due " i".
Dopo essersi autoinsaccato fa anche di questi erroracci?
Suo zio Einstein si starà rigirando nella tomaba...

PS: non pensa di ingelosire la sua adorata Complottista Luminare Costacurtiana, dedicandomi tutti questi trollistici commenti?

segnala commento inopportuno

Daniele Berti quelli che lei chiama autol, sono " brillanti" analisi, osservazioni, proposte con le quali Michelino, come affettuosamemte direttrice Da Ros lo chiama, infesta Oggi Treviso. La lista e' lunga e Bastanzetti spazia in tutto lo scibile umano. Mi guardo bene da fare la lista. Le basti sapere che Bastanzetti per risolvere il problema dell' emigrazione e ' per l' occupazione militare della costa libica.

segnala commento inopportuno

Buonasera Francesca,
sono totalmente d'accordo col Tuo Articolo e Ti propongo, sempre allo scopo di sensibilizzare il più possibile tante persone affinchè tali incresciose situazioni non abbiano più a verificarsi. Questa arroganza del Potere esercitata per conto di Potentati Economici deve essere arrestata da noi Cittadini
Vi mando il Link:
http://chn.ge/1lmS2xj

Un grazie anticipato
michele d'auria

segnala commento inopportuno

E' certo Sig. D'Auria che possa giovare alla dott.ssa De Petris, in ambito professionale e d'immagine, una raccolta di firme sostenuta da chi crede fermamente che tutti i tumori a qualsiasi stadio ed in qualsiasi paziente possano essere trattati col bicarbonato? non le pare che sarebbe il caso, prima di partire con la raccolta firme, di avere il benestare della stessa De Petris?

segnala commento inopportuno

grazie Michele,
ne ero al corrente, e lo ho fatto girare fra i miei amici...
Ormai, queste cose, fino a vent'anni fa appannaggio di pochi, sono sempre più conosciute e numerosi medici si stanno avvicinando.
Togliamo alimentazione al sistema, e prima o poi, collasserà.
Grazie per il sostegno, gradito, visti i continui interventi dei soliti troll.☺ ☺

segnala commento inopportuno

Non so nulla di tumori eccetto il fatto di aver assistito mamma e papà entrambi morti per tumore e dilaniati dal dolore. In ambo i casi ho intimato ai medici di non intervenire -tranne la Morfina- in nessun modo perché per sua natura il cancro è un "male incurabile" eccetto 2-3 eccezioni. (Forse) gli ho uccisi io. Il dubbio mi rende a volte insonne da decenni. Per me esiste solo l'Occidente, ovvero l'Europa. Ritengo gli US una costola mal riuscita dell'Europa. Credo, quindi, solo nella medicina tradizionale. Non credo in NESSUNA medicina alternativa eccetto in quella ayurvedica ma se esrcitata unicamente nei Paesi in cui la si pratica da migliaia d'anni. Le erbe dei Frati di San Donà sono un imbroglio come lo sarebbe l'aspirina della Bayer in Nepal. Non credo né nella radio, né nella chemio, né nella caffeina. E non credo nemmeno nella psicologia o nella psicanalisi di Enrico Scarpis. Mai visto uno guarire parlando di mamma e papà sul lettino. Il profilo psicologico di Scarpis fatto alla Salvador a mi pare ottimo buon senso, ma se manipolo Freud, Jung, Klein o Watzlawick posso costruire altri 10 profili "credibili" di Francesca. Questa non è farina del mio sacco, ma di Popper in "Congetture e confutazioni".

segnala commento inopportuno

Immanuel Jant, il suo filosofo preferito, ha scritto "La Critica del Giudizio". Lei, Sig Marangon, potrebbe benissimo scrivere "La Critica del Pregiudizio" (che suona pure benissimo come titolo)!

segnala commento inopportuno

Egregio Bastanzetti, beato lei che non ha pre-giudizi e nel momento in cui lo afferma ha almeno il pre-giudizio che lei ha ragione e gli altri capiscono poco. Sui pregiudizi preferisco la "dottrina degli idola" di F. Bacone. Immagino che lei si riferisca al mio "giudizio" che in realtà era un'opinione (doxa) negativo sulla psicanalisi e la psicologia. Ho solo citato K.R. Popper, uno dei maggiori filosofi ed epistemologi contemporanei. In particolare "La logica della scoperta scientifica" e "Congetture e confutazioni". Se mi presenta un depresso reattivo o endogeno guarito col Pendolino di Freud, o altre stravaganti pratiche, le prometto Panettone e Bottiglia per tutti i Natale futuri. Ma sulla "Critica del Giudizio" sarebbe bene ritornarci con una nostra riflessione collettiva del Blog a proposito dei "gusto".

segnala commento inopportuno



non mi permetto di commentare o giudicare le tue scelte di vissuti personali, quanto alle opinioni, rispetto quelle di tutti, a patto che la cosa sia reciproca, e mi sembra che con te questo sia la regola.
Per precisazione, sono i soliti disturbatori che asseriscono la guarigione del tumore con la caffeina, se noti io non ho mai detto questo.
Semplicemente ci sono evidenze interessanti di come, durante le cure igienistiche, questo aiuti la disintossicazione dai veleni autoprodotti, e, nello stadio avanzato, tale pratica sia più di sollievo ai terminali che la morfina.
Credo sia dovere dei medici, non fermarsi alle apparenze e sperimentare in ogni direzione.

Watzlawick! mitico! ancora rido ogni volta che penso (e sono passati decenni) alla guarigione istantanea del bambino e del serpente, oppure al padre con la figlia "puttananella"... un genio! ☺ ☺


segnala commento inopportuno

...credevo alla medicina naturale prima di provarla. Questo nel 2008.
Saluti.

segnala commento inopportuno

Io ci starei anche, ad ignorarla, ma lei è così umoristicamente irresistibie...

segnala commento inopportuno

Piero non mi dire che stai parlando di Bastanzetti!

segnala commento inopportuno

Io non so se la medicina naturale funziona o no, quando sto male mi curo con le medicine e torno in forma, ma certo, leggendo il turpiloquio, gli insulti e le crisi isteriche della signora i suoi ospiti e dei suoi post, penso che su di lei non ha tanto effetto, almeno per certi sintomi. Poi forse funziona per altre cose, oppure bisogna cambiare le dosi.

Ha provato la camomilla ad alto dosaggio?

segnala commento inopportuno

a me sembra che "turpiloquio, insulti e crisi isteriche" vengano ai troll e non a me, cara signora o signore che sia, la invito caldamente ad andarsi a rileggere tutti gli epiteti passati scritti nel mio blog dalle persone in questione, quando a qualcuno che vuole fare informazione si affibbiano nomignoli ed epiteti vari, non si può sperare alla lunga che vengano continuamente ignorati.

Qui, l'unica cosa che risulta evidente, è l'assoluta mancanza di volontà di commentare i post in modo logico e corretto...

Il professore intervistato nel filmato, è uno dei massimi esperti in oncologia clinica, direttore ai più alti livelli, non certo un dottorino qualunque come quelli che trollano qui intorno. Non solo, fa parte della cosiddetta medicina ufficiale che voi adorate tanto. Ebbene? non siete stati in grado di dire una sola parola, nè di confutare una sua sola sillaba.

Quindi, che andate cercando?
solo l'ennesima occasione di riempirmi di insulti e di farmi passare per visionaria complottista.
Ancora una volta, avete dimostrato a tutto il web non solo la vostra malafede, ma la mancanza assoluta di coerenza.
Pur di darmi torto, rinnegate perfino i vostri migliori specialisti.

Vedo che al fondo non c'è mai fine.

segnala commento inopportuno

Guardi che il dr. Franco Berrino, nonostante il papillon, è semplicemente un medico che esprime la propria opinione. Non è il portavoce della intera Classe Medica né della Medicina Ufficiale né ha la esclusiva facoltà di distinguere il bene dal male, il vero dal falso, il giusto dall'ingiusto. Nessuno l'ha mai eletto a "nostro migliore specialista".
Se egli non crede più in quello che ha fatto per tutta una vita può benissimo dedicarsi alla terapia Gerson (clistere in caffe) od alla cura dei tumori col bicarbonato come sostenuto da una Luminare Costacurtiana Complottista come lei. Eccoci al fondo, direi che sul fondo intravedo del bicarbonato...

PS: ed ora, se la fa sentire meglio, spari pure una bordata dei suoi insulti. O lei o qualcuno dei suoi rari ma fedelissimi adepti.


segnala commento inopportuno

BICARBONATO O IGNORANZA?


cit.
“Eccoci al fondo, direi che sul fondo intravedo del bicarbonato...”

oltre che alla solita ennesima dimostrazione di maleducazione, visto che qui non abbiamo mai parlato di bicarbonato, io sul fondo intravedo solo la solita supponenza ed ignoranza.

Del resto, cosa si può pretendere da un medico che ignora che l’acido ascorbico di cui ho parlato varie volte è il nome scientifico della vitamina C? ma non gli è sembrato vero di prendermi in giro , con il risultato di rendersi ridicolo davanti al web (a parte i suoi rari e fedelissimi adepti)

http://www.oggitreviso.it/gatto-crauti-80829

Cit.
Michele Bastanzetti
14/02/2014 - 20:07
ACIDO ASCORBICO
Pensare a quante torture si sarebbero evitate nella storia della marineria, compreso l'ingollo forzato di crauti marcescenti, se avessero conosciuto l'acido ascorbico e, magari, l'accumulatore orgonico... “
.-.-.-

O che al mio suggerimento di un piatto nutriente, sostanzioso, ricco di glucidi, proteine, e grassi della migliore qualità, energetico e assolutamente bilanciato per essere assunto ogni giorno come prima colazione o pasto….

http://www.oggitreviso.it/pasto-dell-eterna-giovinezza-75005

potesse rispondere in siffatto modo:

“…quando si lanciano messaggi pubblici e si gode pure di un certo seguito bisognerebbe essere più prudenti. Ti pare che la monodieta della "eterna giovinezza" (palese mistificazione) possa essere consigliata, per es., a una individuo in crescita o per i lavori pesanti? ipocalorica e quasi priva di grassi, carboidrati e proteine?
Poi magari una adolescente, già suggestionabile di suo, legge 'ste cose e va in anoressia...Attenzione, Francecsa, a quel che si dice…”


ovviamente feci notare che non stava dicendo delle cose corrette, ed anche con una certa gentilezza…

“… spero che non me ne voglia. Dopo di che, amici come prima, anche la pizza insieme.

Come dici tu, quando si fanno certe affermazioni pubblicamente, bisognerebbe usare molta prudenza, perciò è giusto che il campo venga sgombrato da ogni dubbio.

Anche se mi piace essere scherzosa, sono molto attenta a ciò che affermo essendo del parere che la nostra salute è uno dei beni più preziosi che possediamo, se non il più prezioso.

Questo ovviamente non significa che io debba essere allineata con il pensiero dominante, ma mi prendo la piena responsabilità delle mie affermazioni.

Tu dici:

“Ti pare che la monodieta della "eterna giovinezza" (palese mistificazione) possa essere consigliata, per es., a un individuo in crescita o per i lavori pesanti? ipocalorica e quasi priva di grassi, carboidrati e proteine…”

ASSOLUTAMENTE SI, POICHE':

1- non è una monodieta, è un piatto speciale, che si può assumere tutti i giorni, con interessanti varianti.

2- È assolutamente consigliato sia per gli individui in crescita, sia per quelli che svolgono lavori pesanti. Tant’è che in Francia viene REGOLARMENTE ASSUNTO da numerosi atleti di un certo livello (tour de France ecc.). Inoltre è diventato piatto giornaliero di muratori, facchini e scaricatori di porto (non sto scherzando).

3- NON è ipocalorico questa è una bugia assoluta!
( fatti due calcoli:
due cucchiai d’olio, li ho pesati proprio mezz’ora fa mentre la preparavo, pesano 20 g. x 9 kal = 180 kal circa,
i tre cucchiai di semi misti pesano sui 30 g. x una media di 6,3 kal = 190 kal.
E già così siamo a 370 kal o più, poi calcola mezza banana, il limone, e tutta la frutta che vuoi…

SEI ANCORA CONVINTO CHE SIA “IPOCALORICA”??

Certo che sei strano, in tutti questi anni, ho sempre avuto il problema contrario, in quanto le persone temono che sia TROPPO calorico.


4- NON E' PRIVO DI GRASSI! Ha una ottima quantità di grassi (olio, semi assortiti) peraltro che sono grassi di alto valore biologico per il funzionamento del nostro organismo.

5- NON E' PRIVO DI CARBOIDRATI Carboidrati ne contiene a sufficienza per un pasto (se non lo sai la banana è composta per l'89% da carboidrati, la mela per il 98%, la pesca per l'89% ecc ecc), sono altamente digeribili, e non creano “colla” nel nostro intestino come i cereali raffinati.


6- NON E' PRIVO DI PROTEINE In questo piatto ci sono tutte le vere proteine “nobili” di cui necessita il nostro organismo in un pasto.

RICAPITOLANDO: è un pasto ben bilanciato all’interno del ciclo giornaliero, sostanzioso ed energetico, adatto a tutte le fasce di età e a tutte le tipologie di lavoratori, con le giuste quantità di grassi, proteine e carboidrati, tutti di altissimo profilo nutrizionale.

Integrandolo con altro pasto nel corso della giornata, che preveda i pochi elementi mancanti, le verdure, e soprattutto inserendo di norma molti succhi di frutta e verdura ottenuti freschi tramite estrattore (possibilmente no centrifuga) può diventare un punto fermo, pratico, facile, veloce e di alto valore nella nostra vita.

Ah, dimenticavo, last but not least:

MAGARI LE PERSONE ANORESSICHE SI ALIMENTASSERO TUTTI I GG CON LA MIAM-O-FRUIT, farebbero un passo importante in direzione opposta al baratro.

Spero di essermi chiarita, non tanto per te, ma per le persone che ti leggono.

Un caro saluto,
Francesca”





ovviamente volendo avere l’ultima parola, ma non riuscendo a controbattere scientificamente quello da me esposto, ha cominciato le prime avvisaglie di facile ironia, modo sempre utilizzato da chi vene beccato a barare, per sminuire l’interlocutore:

“Michele Bastanzetti
25/11/2013 - 20:36

“…vuoi far politica (mi dicono che sei leghista dura e pura), vuoi fare la guaritrice, vuoi fondare una setta (Ravanéiani?), ti piace far la prima donna, ti basta far chiacchiericcio sui giornali come daa paruchiera, altre eventuali ?...”



poi, nel tempo, dall’ironia si è passati alle pesanti affermazioni, agli insulti, agli epiteti e via dicendo, ovviamente riversando sempre la colpa sugli altri.

.-.-.-


QUANTO AL PROF. FRANCO PERRINO,

io sono la prima ad essere critica e quasi sempre in disaccordo con la classe medica, cosa che il Dott. Bastanzetti trova assai irritante, visto che non perde occasione per chiedere di esporre le prove “ufficiali” delle mie affermazioni.
Salvo poi, come in questo caso, infischiarsene bellamente quando ciò va contro le sue idee vecchie ed obsolete, ma obsolete a tal punto che vengono sconfessate ormai “perfino” dagli appartenenti alla sua categoria.
Pur di non ammette questo, se ne infischia bellamente del curriculum del suddetto ( curriculum che probabilmente il detto Bastanzetti … se lo sogna).



FRANCO PERRINO
Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano,[1] dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e predittiva.
Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche, è stato uno dei pochi ricercatori italiani chiamati a collaborare al Food, nutrition, physical activity and the prevention of cancer,[2] pubblicato nel 2007 dal World Cancer Research Fund.[3] Suoi progetti particolarmente significativi sono quello italiano per lo sviluppo dei registri tumori e quelli europei sulla sopravvivenza dei malati neoplastici nei diversi paesi (progetto EUROCARE) e sulla prevenzione del cancro al seno[4] e delle sue recidive[5] (progetto DIANA),[6] frutto della collaborazione tra l'Istituto Nazionale dei Tumori e l'Istituto Europeo di Oncologia di Milano.
Intervista al prof. Berrino (tratta da Report) del 2009

https://www.youtube.com/watch?v=k10SoSJod1A


CHIARIAMO SUBITO:
sono ancora lontani dall’alimentazione perfetta per gli esseri umani, ma almeno ci si stanno avvicinando, e subito si vedono i risultati, purtroppo parziali, vista la parzialità delle conoscenze.

Ed ora, mi aspetto che il detto “dottore”, o uno dei suoi pochi ma fedelissimi "amici" cominci come al suo solito ad insultare: le persone che ci seguono, sapranno trarre da sole le debite conclusioni.

segnala commento inopportuno

Concordo, soprattutto se essi non hanno il titolo di studio minimo richiesto.
In ogni caso il vero obbiettivo NON è grattar la schiena agli asini ma sempre e solo mettere in guardia la gente dai ciarlatani propalatori di pseudoscienza.
E dai bighelloni dell' web...

segnala commento inopportuno



Caro Piero, hai notato? silenzio completo del "dottore" circa le stupidaggini da lui profferite nel corso dei mesi sul blog! e ci mancherebbe, che figuracce, nonostante le sbandierate lauree!

(per fortuna, rimane traccia di tutto)

e nemmeno una parola sul suo ben più titolato collega.

Comunque, mio vero obiettivo (con una b) è sempre solo e quello di mettere in guardia la gente dai cosiddetti sostenitori delle teorie ufficiali..

Se ben ti ricordi i "medici laureati", colleghi di quello che scrive sopra, hanno lasciato morire migliaia e migliaia di persone per non aver voluto ammettere che la vera causa dello scorbuto era una mancanza nutrizionale e non tutte le cavolate che si sono inventati per decenni se non secoli.

E se ne possono raccontare a decine, di storie così...

Anzi, penso che preparerò una serie di post sulle "bufale della medicina"

E per investigare a fondo, non servono i "titoli" tanto sbandierati sopra.

Certo che questa gente è proprio senza pudore e senza vergogna, hai voglia di lavargli la schiena!!! ☺ ☺ ☺





segnala commento inopportuno

Francesca Francesca...OBBIETTIVO si scrive a piacere con una o con due "i" (forse a seconda delle dotazioni personali ?).

Pazienza che lei non sia minimamente attrezzata in Medicina.... ma almeno salvar la faccia in ortografia!

PS: io non vorrei infierire, perché pur essendo ALPINO son un cultore della cavalleria, ma 'co te fa cusì ne toca proprio tirarte le rece!

segnala commento inopportuno



Coda di paglia?

C’è chi, scioccamente, non avendo argomentazioni, si limita a sottolineare gli altrui errori o refusi:

“Michele Bastanzetti
31/03/2014 - 3:51
SCII
Berti Berti..."scii da fondo"? ancorché al plurale, non si scrive con due " i".
Dopo essersi autoinsaccato fa anche di questi erroracci? “


e non è la prima volta…..


Io invece, volevo solo sottolineare come sia, come sempre, la più elegante…


Cit:

“Volendo, infatti, si può scrivere in entrambi i modi, a piacere, anche se l’Accademia della Crusca ha le idee ben chiare in proposito. Essendo che la parola deriva dal latino “obiectivus”, come regola generale vale sempre il fatto che più si rimane vicino ai fonemi latini originari e meglio è. Diciamo che la forma “obiettivo” è nettamente più elegante rispetto alla forma “obbiettivo”. In passato simili distinzioni erano quasi prive di valore: tale parola veniva per lo più utilizzata dai filosofi, che parlavano in maniera colta già in partenza.”



Vedo che, come sempre chi è a corto di argomentazioni, si limita ad essere sarcastico, ed attaccare in modo personale, ma noto con piacere che comincia a prendere delle belle legnate anche sugli altri blog, da donne in gamba che non hanno tempo da perdere! ☺ ☺

Niente da dire sulle VERE figuracce mediche?

Ah, l'acido ascorbico e la vitam. C... ecc. ecc.



Eh, già, non si può… è tutto scritto… documentato ☺ ☺


segnala commento inopportuno

Un grande hacker e supertroll del presente che i giovani conoscono, un tale "Politicamente Scorretto" al secolo ****** ****** dice: " se credete a tutte le cose che ci sono in internet siete dei polli".

Ora è necessario capire che il presente è schiavo di internet e che circolano personaggi che per esempio credono a fotomontaggi o video taroccati ad arte sulle torri gemelle.

A codesti personaggi non si devono spiegare le leggende metropolitane nate su internet perchè tanto sono dei polli.

Quindi lasciamo correre i polli per l'aia e lasciamoli beccare i vermi che occasionalmente trovano e gli altri rifiutano, che poi quando sono belli grassi ce li mangiamo.

segnala commento inopportuno

e chi, prima ancora che ci fosse internet, si è documentato leggendo centinaia se non migliaia di libri?

Ah, si, ovvio, "i libri si lasciano scrivere"!

segnala commento inopportuno

Il mondo alla rovescia...
Pur NON avendo alcun titolo specifico in merito per giudicar chicchessia, parla di figuracce mediche altrui (peraltro del tutto inventate) la Complottista Luminare Costacurtiana che sostiene che il bicarbonato cura qualsiasi tumore, che la aspirina ha causato i milioni di morti attribuiti finora alla "Spgnola" , che bisogna mangiare solo macedonia a pranzo e cena tutti i santi giorni, che l'acido ascorbico preso a sbocconate cura da solo qualsiasi malattia, che i vaccini causano l'autismo, che i clisteri di caffè (anche corretto fernet) fanno miracoli... e mi dimentico sicuramente qualche altra farneticazione.

Meditate gente meditate, prima di finire nella rete dei pescatori di frodo!

segnala commento inopportuno

Lascia stare, vista l'incidenza del cancro è probabile che potrà sperimentare su se stessa le magnificenze alternatve senza essere tentata di rivolgersi alla medicina ufficiale che causa tanti morti per sostere il pil della nazione.

segnala commento inopportuno



"Anonymous

01/04/2014 - 12:38

Lascia stare, vista l'incidenza del cancro è probabile che potrà sperimentare su se stessa le magnificenze alternatve senza essere tentata di rivolgersi alla medicina ufficiale che causa tanti morti per sostere il pil della nazione. "

Oltre che maleducato (Bastanzetti direbbe che mi ha augurato di ammalarmi di cancro, come ha già fatto in passato con Pol Scor, ma non si preoccupi, io LEGGO ciò che le persone veramente scrivono e so che non è così) lei è anche presuntuoso. E' così sicuro che non sia già successo? è inutile che replichi, poichè NON riceverà risposta.

segnala commento inopportuno

Io invece replico per riscrivere che non c'è nessuno che vieta a chi si scaglia contro la medicina ufficiale e i suoi metodi ad adottare il metodo scientifico sulle proprie alternative per produrre documentazione *decente* che integri/annulli quanto rilevato dalla medicina ufficiale.
E' lo stesso prof linkato nel video che parla di trasmissione della conoscenza, peccato solo che non approfondisca che intende con più malati = più pil.

Si legga il libro di medbunker (non metto il link altrimenti potrebbe essere pericoloso per la salute di qualcuno) e gioisca di fronte alle metodologie di raccolta dati per misurare l'efficacia delle alternative, perché il dettaglio è che a sto mondo siamo in miliardi e il sentito dire, o peggio, non è un modo decente tra quelli previsti per documentare qualcosa.

Comunque pensi un po' che per guarire dal cancro a certi è bastato anche andare a lourdes o simili, oppure anche non fare proprio nulla, si potrebbe dire a tutti di far così, non sarebbe male come idea.

segnala commento inopportuno

Ah, dimenticavo, è lei che scrive:
"
il giudizio di cosa siano questi servi di Mammona, che lasciano morire tra le braccia dell’infame triade chemio-radio-chirurgia milioni di persone innocenti, datelo voi, io potrei usare dei termini troppo forti.
"
Se c'è qualche presuntuoso qui dentro non sono io.
Lei di quegli innocenti ne deve aver conosciuti tanti eh.
E tanti anche di quelli che negando le cure ufficiali (negandole in tot però, non facendole e poi arrotondando anche con altro) sono guariti di gran carriera da gridar al miracolo in modo da poterle far scrivere quello che ho quotato.

segnala commento inopportuno


forse ha sbagliato bersaglio per la presunzione.
conosco medbunk, ma se fosse minimamente interessato a conoscere più a fondo i perversi meccanismi dell'ambiente medico, si legga "AIDS, il virus inventato" scritto una quindicina di anni fa dal più grande virologo americano. Poi ne riparliamo.

Si ricordi che sono trent'anni che assisto al massacro e derisione di decine di medici coscienziosi che hanno cercatodi alleviare molte delle sofferenze in cui tutti, odiernamente siamo immersi, ma gli interessi economici hanno fatto si, che solo oggi spuntano, timidament le prime verità a livello ufficiale.

Se fra vent'anni si scoprisse che questi pionieri avevano ragione, a chi dovremmo addebitare milioni di morti?

Inoltre si ricordi che purtroppo, la totalità delle persone, terrorizzate dai responsi medici, prima si affidano agli ospedali, poi, quando ormai non c'è più niente da fare, e magari qualche volta vengono mandati a casa a morire, approdano alle cure alternative.

E badi bene, che anche lì si trovano i ciarlatani, ecco perchè è importante l'informazione preventiva.

http://fiocco59.altervista.org/nacci/Mille%20piante%20per%20guarire%20dal%20cancro%20SENZA%20CHEMIO%202009.pdf

IN QUESTO LIBRO IL DR. NACCI ESPONE CASI GUARITI CON LA TERAPIA METABOLICA, CON TABELLE, TAC, ESAMI ECC.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__guariti-dal-cancro-senza-chemio-libro-giuseppe-nacci-libro.php#

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__diventa_medico_di_te_stesso.php

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×