20 luglio 2019

Treviso

Controlli in aeroporto, in azione gate digitale che scansiona il volto dei passeggeri

La nuova strumentazione la confronta poi con la foto del passaporto

commenti |

aeroporto

TREVISO Nuova strumentazione per la verifica dell’identità dei passeggeri in funzione all’Aeroporto Canova di Treviso. Si chiama “E-gate” e consente di controllare autonomamente il passaporto di chi si imbarca a Treviso con una scansione del volto ed il confronto immediato della fotografia sul documento. Si tratta di una tecnologia già in uso nei maggiori scali internazionali che consente di sveltire le operazioni d’imbarco, riducendo al minimo la possibilità di errore.

 

Lo strumento va a supportare l’attività della Polizia Aeroportuale, che dallo scorso mese di aprile ha effettuato una cinquantina di respingimenti di passeggeri per irregolarità sui documenti. Quindici tra questi avevano esibito carte d’identità o passaporti completamente fasulli. Si tratta per lo più di albanesi, 31 nel complesso quelli bloccati dagli agenti della Polaria.

 

Tra le operazioni più singolari eseguite negli ultimi mesi c’è quella relativa al furto di un Rolex. Un passeggero l’aveva dimenticato nella vaschetta e quello che veniva dopo di lui ne aveva approfittato prendendoselo, ma la cosa a distanza di tempo era stata scoperta, il ladro era stato denunciato e l’orologio restituito al legittimo proprietario.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×