17 luglio 2019

Treviso

Controlli della polizia stradale, positivo uno su quattro alle droghe

Sono stati effettuati in occasione del Core Festival a Treviso

commenti |

TREVISO - Controlli della polizia stradale lo scorso weekend in occasione del Core Festival. Non sono mancate le consuete contestazioni per la guida in stato di ebbrezza per effetto dei controlli con etilometro: sono risultate positive 5 persone con un tasso alcolemico compreso tra i valori di 0.71 mg/l e 1.50 mg/l, di cui uno contravvenzionato con la sola sanzione amministrativa prevista proprio per le alterazioni minima (tra 0,5 e 0,8 mg/l di alcool nel sangue), mentre gli altri quattro sono stati denunciati per valori compresi tra 0,8 e 1,5 mg/l di alcool nel sangue.

 

Ma il dato significativo è stato che su 30 conducenti sottoposti al controllo con precursore per la rilevazione di droga nella saliva, ben 9 sono risultati positivi al tampone salivario immediatamente analizzato dall’apposito strumento che ha riscontrato la presenza di sostanze del tipo cannabinoidi, anfetamine e cocaina, si evidenzia che uno dei soggetti era risultato positivo anche all’alcootest.

Questa positività è stata poi confermata per 7 dei 9 soggetti sottoposti al controllo con precursore a seguito degli esami di laboratorio della Ulss 3 Serenissima di Mestre effettuati sui campioni di liquidi biologici prelevati da personale Medico dell’Ospedale di Treviso. Di questi 7 soggetti 4 sono risultati in stato di alterazione al momento del prelievo per cui è stato loro contestato il reato di cui all’articolo 187 del Codice della Strada punito con ammenda da 1500 a 6000 euro e arresto da 6 mesi ad 1 anno con aggravamento della pena da un terzo alla metà per l’orario notturno dalle 22 alle 07 e sospensione della patente di guida da 1 a 2 anni con contestuale ritiro della patente di guida e decurtazione di 10 punti sulla patente.

Gli altri 3 positivi per assunzioni pregresse, ma non in stato di alterazione sono stati segnalati alla Motorizzazione competente per gli opportuni provvedimenti di revisione della patente legati allo status di consumatore di sostanze stupefacenti nonché ad analoga segnalazione alla Prefettura che potrebbe valutare l’attivazione dei protocolli anche di tipo socio-sanitario previsti dalla legge sugli stupefacenti per coloro che potrebbero essere consumatori abituali.

 

Nel corso del servizio sono state inoltre elevate una decina di contravvenzioni per il mancato uso dei sistemi di ritenuta, una per il mancato uso del casco protettivo e altre decine per infrazioni varie, che vanno dall’uso del telefono durante la guida a sorpassi ove non consentito, inefficienza dei sistemi di equipaggiamento del veicolo fino alla dimenticanza dei documenti. Il tutto ha portato al ritiro di 12 patenti di guida, alla decurtazione di diverse centinaia di punti e alcune migliaia di euro di sanzioni amministrative.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×