08 dicembre 2019

Treviso

Controllo della polizia, stangato locale adibito a discoteca senza licenza

Richiesta al Comune di Treviso l’adozione del provvedimento per bloccare dell’attività

commenti |

commenti |

discoteca

TREVISO - Nell’ambito di un’attività di controllo degli esercizi pubblici di intrattenimento e di pubblico spettacolo predisposta come azione di prevenzione e di contrasto a fenomeni illegali che potrebbero mettere a rischio l’incolumità pubblica, personale della polizia amministrativa e sociale della Questura di Treviso ha proceduto ad un controllo presso “Radika”, locale aperto recentemente a Treviso.

 

La polizia ha eseguito un’attività basata sulla verifica delle licenze di pubblica sicurezza e sul controllo degli avventori, oltre che sull’accertamento dei parametri che fanno capo a diversi ambiti normativi riguardanti la sicurezza. “È stato accertato – si legge in un comunicato della Questura di Treviso - che il predetto locale era stato adibito a discoteca, nonostante la mancanza delle specifiche autorizzazioni di pubblica sicurezza”.

 

Per questo si è “proceduto alla contestazione delle violazioni di natura amministrativa rilevate secondo le normative di legge – prosegue la nota - ed è stata subito richiesta al Comune di Treviso l’adozione del provvedimento di inibizione dell’attività condotta in difetto di licenza”.

 

“Seguiranno altre analoghe iniziative nei confronti di locali ed esercizi pubblici del settore al fine di contrastare ogni forma di illegalità sia di natura amministrativa che penale”, avvertono dalla Quetura.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×