17/11/2018sereno

18/11/2018quasi sereno

19/11/2018nuvoloso

17 novembre 2018

Nord-Est

Coppia gay aggredita nel veronese. Scritte naziste e omofobe sui muri

commenti |

VERONA - Erano già stati picchiati qualche settimana fa in pieno centro a Verona. Ieri notte invece due uomini sono stati aggrediti nella propria abitazione, a Stallavena in provincia di Verona. È stata questa la sorte toccata ad una coppia omosessuale. Andrea (23) e Angelo (59) durante la notte hanno avvertito degli strani rumori provenire dal proprio giardino.

 

A quel punto Andrea ha deciso di uscire a controllare cosa stava accadendo. Una volta aperta la porta di casa si è trovato di fronte una sagoma alta e scura. Il vandalo lo ha colpito con un getto di benzina che lo ha fatto rovinare a terra. Il giovane ha sentito un forte bruciore su viso, occhi e gola: oltre alle contusioni per la caduta ha rischiato una lesione alla retina, poi esclusa dai medici.

 

Il 23enne è adesso sotto shock e non riesce a parlare. Sul pianerottolo della villetta sono state poi trovate tre taniche di benzina oltre ad una bomboletta spray, usata per imbrattare i muri con insulti e svastiche. I muri di casa e il finestrino dell’ auto, a cui sono state tagliate le gomme, riportavano le scritte: “Culattoni bruciate” e “Vi metteremo tutti nelle camere a gas”.

 

Dopo l’aggressione in piazza Brà a Verona dell’11 agosto gli atti intimidatori a sfondo omofobo sono continuati. La coppia ha trovato tra la propria posta un foglio con riferimenti omofobi e neonazisti. «Perciò ora siamo davvero spaventati, ora è troppo», ha detto Angelo subito dopo l’ultimo atto della vicenda.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×