26/06/2019sereno

27/06/2019sereno

28/06/2019quasi sereno

26 giugno 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Cordoglio a Valdobbiadene per la morte di don Fabrizio Bortolami

Era stato parroco di Bigolino e San Giovanni di Valdobbiadene

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

VALDOBBIADENE – È mancato nel pomeriggio di venerdì 7 giugno, all’Opera della Provvidenza Sant’Antonio di Sarmeola di Rubano (Padova), don Fabrizio Bortolami. Vivissimo il ricordo del sacerdote nel Valdobbiadenese dove la sua dipartita ha suscitato profondo cordoglio.

 

Nato a Monselice il 14 settembre 1952, è stato ordinato prete il 5 giugno 1977. Il primo incarico lo vede cooperatore alla Madonna Pellegrina in Padova fino al giugno 1980, quando viene destinato alla missione diocesana in Kenya (diocesi di Nyahururu) e nella quale rimane per 10 anni. Nel 1990 torna provvisoriamente alla Madonna Pellegrina, prima di essere nominato parroco di Mandriola nel novembre dell’anno successivo. Nell’autunno 2000 è nominato parroco di Bigolino e San Giovanni di Valdobbiadene. Nel 2013 è parroco moderatore dell’unità pastorale di Cinto Euganeo, dove rimane due anni.

 

Tra il 2015 e il 2016 collabora con preti, religiosi e laici alle prime attività di cura pastorale verso i richiedenti asilo dei campi di San Siro e Conetta, prima dell’arrivo di padre Lorenzo Snider. Nell’ottobre 2016 viene nominato collaboratore dell’unità pastorale di Sant’Urbano, dove rimane fino al febbraio 2018, quando la situazione fisica lo costringe a chiedere ospitalità all’Opera della Provvidenza di Sarmeola.

 

I funerali saranno celebrati mercoledì 12 giugno alle ore 15.30 nel duomo di Monselice (Pd).

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×