27/05/2019pioggia debole

28/05/2019pioggia debole

29/05/2019pioggia

27 maggio 2019

Economia e Finanza

Crescita dei prestiti personali nel 2019

commenti |

Il 2019 ha aperto delle buone prospettive per quanto riguarda l’andamento dei prestiti personali. Diverse indagini hanno analizzato il fenomeno e hanno scoperto dei dati significativi che mettono in evidenza come questo settore sia in crescita.

 

In particolare riscuotono un certo successo i piccoli prestiti, che vengono sempre più richiesti anche per far fronte a delle spese extra che possono capitare nella vita quotidiana. Ma chi si rivolge a queste forme di finanziamento? E soprattutto quali sono i vantaggi di chiedere un prestito personale di questo genere? Scopriamone di più.

 

I vantaggi dei prestiti personali

Come spiega Marco Germanotti, uno dei vantaggi essenziali che si possono ottenere con i prestiti personali è la rapidità con cui vengono concessi. In genere, quando si tratta di piccole somme, il tutto si può concludere anche nel giro di qualche giorno.

 

Questo per il consumatore rappresenta un grande beneficio. Spesso infatti si ha necessità di una maggiore liquidità di denaro da spendere subito. Proprio per questo motivo l’opportunità di usufruire di questi prestiti viene da molti elogiata come una possibilità non affatto da sottovalutare.

 

Una maggiore fiducia, insomma, riposta dai nostri connazionali nei confronti di questi finanziamenti, che stanno attraversando, nel corso del 2019, una crescita davvero molto forte che appare significativa e che va rilevata soprattutto per capire quale sarà l’andamento per i prossimi anni che si prospettano fruttuosi anche da questo punto di vista.

 

Le condizioni per ottenere prestiti personali

In genere, quando ci si rivolge ad una banca o ad una società finanziaria per ricevere un prestito, ci sono molte condizioni alle quali si deve sottostare, per riuscire ad ottenere la somma di cui si ha bisogno. Le banche specialmente sono alla ricerca di molte garanzie, perché vogliono essere sicuri dall’affidabilità di colui che richiede il prestito. Analizzano in particolare la sua situazione creditizia per essere sicuri che abbia la capacità di restituire la somma.

 

Con i piccoli prestiti la situazione è molto differente. Trattandosi di bassi importi, le garanzie che vengono richieste sono molto meno complicate specialmente dal punto di vista burocratico. Soltanto in rari casi viene richiesta la presenza di un cofirmatario.

 

È anche per questo motivo che gli italiani preferiscono rivolgersi a questo tipo di finanziamenti. In un’epoca piuttosto difficile come la nostra dal punto di vista economico, anche abitudini semplici come cambiare un’auto o concedersi un viaggio possono mettere davvero in difficoltà le famiglie.

 

Non è sempre facile sottostare a delle spese che non erano previste, per cui i prestiti personali possono costituire una soluzione a cui rivolgersi in tempi di necessità. D’altronde da questo punto di vista il panorama è davvero molto vasto, specialmente se si cercano dei prestiti con un buon tasso di interesse.

 

I dati da analizzare

Il fenomeno dei prestiti personali è strettamente collegato a quello dei piccoli prestiti, come mettono in evidenza anche gli ultimi dati Eurisc sulla situazione. È stato evidenziato che nel 2019 si è avuta una crescita del 12% rispetto all’anno precedente.

 

Le cifre che maggiormente vengono richieste sono comprese nella fascia dai 5.000 ai 10.000 euro. Tutto dipende naturalmente dalle esigenze personali e dallo stesso potere di restituzione del prestito che il debitore pensa di poter portare avanti nel corso del tempo. In ogni caso il settore è davvero in espansione e lo sarà anche per i prossimi anni.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×