21 novembre 2019

Oderzo Motta

DANIELE PELLICIARDI E' TORNATO A CASA

Prima di Natale lo aveva colpito una grave crisi depressiva

| commenti |

| commenti |

ODERZO - Daniele Pelliciardi, dopo la crisi depressiva che lo ha colpito qualche settimana fa, è tornato a casa e ha ripreso a lavorare. Il problema si era presentato prima di Natale, con il ricovero immediato al reparto di Psichiatria dell'ospedale di Feltre.

Nel frattempo dalla famiglia si annuncia il silenzio stampa: troppe le cattiverie, troppe le maldicenze girate in questi ultimi mesi.

Per cui dalla famiglia nessun commento, soprattutto per cercare di dimenticare quel terribile 21 agosto 2007, quando i suoi genitori vennero torturati e uccisi a Villa Durante. Un periodo tutt’altro che dimenticato, ma ora c’è la voglia di girare pagina.

Daniele è tornato al suo lavoro in una fabbrica di Gorgo al Monticano. Con nella testa però il ricorso accolto in cassazione a Roma a dicembre e presentato dai difensori di Naim Stafa ed Alin Bogdaneanu contro la sentenza emessa dalla Corte d'Appello di Venezia.

I giudici veneziani avevano confermato l'ergastolo per Stafa e ventuno anni per Bogdaneanu; però la Suprema Corte ha invitato la Corte d'Appello veneziana a riconsiderare la sentenza, perchè non avendo i due stranieri partecipato direttamente all'assassinio, non ci sarebbero le aggravanti.

Una sentenza che aveva letteralmente tramortito per primo lo stesso Daniele. gr

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×