25/05/2018quasi sereno

26/05/2018parz nuvoloso

27/05/2018quasi sereno

25 maggio 2018

Agenda

I danni del gioco d’azzardo: convegno il 19 maggio a Treviso.

Interverranno i Sindaci dei Comuni trevigiani con esperienze avanzate nell’ambito del contrasto al gioco d’azzardo

Incontri - Presentazioni

quando Venerdì 19 maggio - dalle 10 alle 12.30
dove Treviso
Auditorium della Provincia di Treviso, via Cal di Breda 116 - Treviso
prezzo Ingresso gratuito
info 0422.383338 - 0422.491855 - info@comunitrevigiani.it
organizzazione Associazione Comuni della Marca Trevigiana
sito web https://goo.gl/ldGlLV

Il convegno “I danni del gioco d’azzardo: un nuovo fronte per i Comuni” è organizzato dall’Associazione Comuni della Marca Trevigiana che, nel febbraio scorso, ha lanciato il “Manifesto dei sindaci della Marca Trevigiana per l’attuazione di azioni di prevenzione del fenomeno del gioco d’azzardo e della ludodipendenza”, a cui hanno già formalmente aderito oltre la metà degli enti locali trevigiani.

Nell’occasione saranno consegnati agli amministratori presenti gli schemi di ordinanza e di regolamento predisposti dall’Associazione per permettere l’effettiva applicazione dei principi contenuti nel Manifesto.

Il convegno si terrà venerdì 19 maggio, dalle 10 alle 12.30, presso l’auditorium della Provincia di Treviso in via Cal di Breda 116. È rivolto a sindaci, assessori ai Servizi sociali, assessori alle Attività produttive e ai funzionari e responsabili comunali di Polizia Locale, Uffici Attività produttive e Servizi sociali.

«Obiettivo dell’iniziativa - afferma Mariarosa Barazza, - presidente dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana - è accendere ancora una volta i riflettori sul fenomeno del gioco d’azzardo e delle ludopatie e dare ulteriori strumenti concreti agli amministratori affinché possano mettere in campo, a contrasto di questa piaga crescente, tutte le iniziative che sono nelle loro facoltà».

Tra i relatori, ci saranno le esperte dell’Ulss 2 Marca Trevigiana Amelia Fiorin e Michela Frezza, che faranno il punto rispettivamente sulle insidie della persuasione occulta del cosiddetto gioco legale e sul fenomeno ludopatia nella nostra provincia.

Interverranno quindi i Sindaci dei Comuni trevigiani con esperienze avanzate nell’ambito del contrasto al gioco d’azzardo.

Il convegno è aperto al pubblico e la partecipazione è gratuita.

 

Il programma

-Saluto della Presidente della Associazione Comuni
Avv. Mariarosa Barazza

-Gioco e dipendenza patologica: una rete di insidie. La persuasione occulta del “gioco legale”
Dott.ssa Amelia Fiorin - Servizio Dipendenze Distretto ex Ulss 8

-I dati provinciali sulla ludopatia
Dott. ssa Michela Frezza - Coordinatrice Dipartimento Dipendenze Ulss 2 Marca Trevigiana

-Esperienze comunali di contrasto al gioco d’azzardo:
Giovanni Manildo - Sindaco di Treviso: l’ordinanza orari sui giochi
Marco Della Pietra - Sindaco di Spresiano: una lotta a tutto campo
Maria Scardellato - Sindaco di Oderzo: il regolamento per le sale giochi
Angela Colmellere - Sindaco di Miane e Presidente del Tavolo di coordinamento sul gioco d’azzardo costituito dalla Conferenza dei Sindaci del Distretto ex Ulss7: azioni di prevenzione e sensibilizzazione

-Consegna di schemi di ordinanza e di regolamento predisposti dalla Associazione Comuni Marca Trevigiana


Altri Eventi nella categoria Incontri - Presentazioni

Quinto di Treviso

25/05/2018 dalle 18:00 alle 20:00 - Ambra, Via Giuseppe Garibaldi 20

Meditazione attiva di Osho.

La meditazione per gli occidentali

Conegliano

25/05/2018 dalle 18:30 alle 22:00 - Relais Le Betulle, Via Costa Alta n°56, Conegliano (TV)

Aperitivo con Buffet.

Aperitivo con Buffet nella cornice della piscina del Relais Le Betulle di Conegliano

Commenta questo articolo


Appuntamenti in Evidenza

Gastronomia

35ma Festa del Pesce

1-2-3 7-8-9-10 Giugno 2018 - Marco Polo Sporting Center - Via De Nadai - Vittorio Veneto

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×