19/10/2017nebbia e schiarite

20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017variabile

19 ottobre 2017

Tennis

De Carlo esulta a Monastier

Il tennista del Salgareda partito come numero due del seeding ha affrontato in finale il numero quattro Massimiliano Tesser

Tennis

MONASTIER - Al New Tennis Monastier Omar De Carlo torna alla vittoria.

Il tennista del Salgareda partito come numero due del seeding ha affrontato in finale il numero quattro Massimiliano Tesser della Polisportiva Preganziol.

A De Carlo il compito di disinnescare la mina vagante del torneo Marco Trevisan che da Nc agguanta il terzo posto. Bronzo anche per il favorito Manuel Finotto superato in semifinale da Tesser. Altri Nc in avanscoperta 4 positivi per Giovanni Busato e Davide Rossato.

Erano ben 35 i tennisti coordinati da Nadia Schiavon che hanno calcato i sintetici di Monastier con un nutrito numero di spettatori.

 

Altri Eventi nella categoria Tennis

I premiati all'Open di Altivole
I premiati all'Open di Altivole

Tennis

In finale ha superato Luca Serena ritirato per un guaio fisico. Nel femminile successo per Anna Stefani

Tennis, Salviato vince l'Open di Altivole

ALTIVOLE - Primo Open Città di Altivole va al vicentino Francesco Salviato. Con oltre cento partecipanti coordinati da Loredana Venturini e Damiano Baggio è andato in scena il primo Open presso gli impianti di Via Laguna con un montepremi di mille euro.

Tumulic e Negrotti
Tumulic e Negrotti

Tennis

Nel torneo femminile si è imposta Federica Vinci del Davis di Mestre su Chiara Divina

A Oderzo Negrotti vince su Tumulic

ODERZO - Torna il tennis di livello con il 1° Trofeo Città di Oderzo riservato ai giocatori di 3^ categoria.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×