22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017sereno

22 ottobre 2017

Basket

De Longhi in campo a Ravenna

C'è attesa per una delle trasferte più impegnative della stagione, al PalaDeAndrè contro la OraSì

Basket

TREVISO – In programma la 25^ giornata di A2 Girone Est per la De’ Longhi Treviso Basket, nuovamente in vetta alla classifica dopo la vittoria di domenica scorsa al Palaverde con Chieti che ha permesso a TVB di riagganciare al primo posto (con 34 punti) la Virtus Bologna.

 

Domenica alle 18.00 la squadra di coach Pillastrini è attesa da una delle trasferte più impegnative della stagione, al PalaDeAndrè di Ravenna contro la OraSì Ravenna. Sarà un assaggio dei play off ormai vicini, visto il valore e la posizione di classifica delle due squadre. TVB ancora senza Saccaggi, in via di recupero, ma non ancora pronto per tornare in campo.

 

GLI AVVERSARI

 

Ravenna dopo quattro vittorie in fila è terza con 32 punti (assieme a Trieste) ad appena due punti dall’accoppiata Treviso-Virtus Bologna, e nell’ultimo turno i romagnoli hanno sbancato Jesi dopo un tempo supplementare.


All’andata al Palaverde vinse la De’ Longhi TVB per 70-59 con 14 di Moretti, 13 di Perry e 16 di Marks per l’OraSì. La squadra di coach Antimo Martino ha parecchie frecce al proprio arco: infatti i pericoli non vengono solo dai due USA Marks (16.4 punti a gara) e Taylor Smith (14.8 punti, quasi 8 rimbalzi e il 66% da due), ma c’e’ anche una truppa italiana ben assortita  e profonda. C’e’ Tambone con Chiumenti in doppia cifra media, e con loro il play Sabatini, l’esperto Masciandri (8 punti con circa il 40% da tre), Raschi e Sgarbati, un gruppo di sostanza e ben orchestrato che sfiora gli 80 punti realizzati a partita. Previsto un nutrito gruppo di tifosi trevigiani in trasferta anche a Ravenna.

 

Coach Stefano Pillastrini la vede così: “Andiamo a Ravenna sul campo di una delle squadre più forti del campionato, lo dice la classifica e il gioco della squadra romagnola.


E’ una trasferta tra le più difficili dell’anno e ci piacciono queste sfide, molto stimolanti per la mia squadra. Loro sono un team a cui piace controllare il gioco, molto forte a rimbalzo e capace di correre molto in contropiede, specie in casa. Quindi dovremo fronteggiarli su questo campo, lottando a rimbalzo come sappiamo e cercando di controllare il loro ritmo.


Certo, ogni gara fa storia a se’ e a Ravenna sarà una partita difficile, ma vedo che la squadra sta bene e sia nelle ultime uscite che in allenamento lo spirito è quello giusto per un gran finale di stagione. Siamo ancora senza Saccaggi che speriamo di recuperare presto, ma domenica mi aspetto ugualmente una grande prova al cospetto di una big del girone.”

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Treviso di scena a Jesi
Treviso di scena a Jesi

Basket

Nella terza giornata di campionato i locali battono la De Longhi 83-78: gli ospiti nel finale sfiorano la clamorosa rimonta

Treviso ko a Jesi

JESI - Treviso ko a Jesi. La squadra di coach Pillastrini rincorre nonostante lo spunto iniziale di Treviso che macina punti grazie alla coppia Antonutti-Brown.

Basket

Coach Pillastrini: "Affronteremo una squadra che ha tante armi pericolose e ci vorrà la nostra miglior difesa"

De Longhi domenica di scena a Jesi

TREVISO - Dopo la bella vittoria di domenica scorsa al Palaverde con Bergamo, la De’ Longhi Treviso Basket parte per Jesi dove domenica è in programma la terza giornata della A2 (Gir. Est) contro i locali della Termoforgia alle 18.

Matteo Fantinelli
Matteo Fantinelli

Basket

Il giocatore è in infermeria per un'infiammazione ad un piede che sarà costantemente monitorato nei prossimi giorni

Tegola De Longhi, Fantinelli a riposo

TREVISO - Lo staff medico della De’ Longhi Treviso Basket ha fatto il punto della situazione dopo le visite specialistiche e i controlli strumentali, per quanto riguarda capitan Matteo Fantinelli. 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×