09 dicembre 2019

Oderzo Motta

DELITTO DI GORGO: «NO A SCONTI DI PENA»

Il sindaco Firmino Vettori torna sul'omicidio Pelliciardi e promette azioni di protesta

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

DELITTO DI GORGO: «NO A SCONTI DI PENA»

ODERZO – La Cassazione ha rinviato in appello il caso di Naim Stafa e Alin Bogdeanu, rispettivamente la mente e il basista del duplice barbaro omicidio di Guido e Lucia Pelliciardi (nella foto) nella dependance di Gorgo al Monticano due anni e mezzo fa.

Il sindaco di Gorgo Firmino Vettori non ci sta e promette azioni di protesta: «Perché toccare l’ergastolo a Stafa? Capisco il ragazzino rumeno che ha operato come basista.

È stato ingenuo, qualche anno in meno lo capirei. Ma Stafa non può espiare una pena che non sia diversa dal carcere a vita».

Il 21 agosto 2007 Guido e Lucia Pelliciardi furono trucidati da Arthur Lleshi, suicida in carcere nel 2007, l'unico del quale sia stata accertata la presenza sul luogo del delitto.

Naim Stafa è stato condannato all'ergastolo in primo e secondo grado in quanto ritenuto l'ideatore della rapina finita in efferato delitto. «Organizzeremo una fiaccolata per ribadire il nostro no a sconti di pena». gr

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×