24 luglio 2019

Esteri

Dichiarata morta in ospedale, si risveglia nella tomba. Grida e tenta di uscire dalla bara, ma muore

commenti |

Una storia macabra, e ai limiti dell’inverosimile, quella che arriva dal Brasile dove una donna 37enne, dichiarata morta in ospedale, si è risvegliata dopo 11 giorni che giaceva nella bara. La donna, Rosangela Almeida dos Santon, avrebbe gridato e tentato disperatamente di uscire dalla bara, che ormai si trovava in cimitero, ma quando sono arrivati i soccorsi, ormai era troppo tardi.

 

Come riportano i media brasiliani, alcuni testimoni avrebbero sentito delle grida proteine dalla bara di Rosalba e sarebbero stati familiari della donna a decidere di aprire la tomba. Il cadavere, 11 giorni dopo la sepoltura, è stato trovato caldo e sulle mani e le unghie c’era del sangue, segno che la donna aveva cercato disperatamente di aprire la tomba. Quando però la vara è stata aperta, la 37enne era spirata.

 

La vicenda è avvenuta a Riachao das Neves. La donna era stata dichiarata morta il 28 gennaio, sepolta il giorno seguente e solo il 9 febbraio avrebbe ripreso i sensi e cercato di uscire dalla bara. 

Leggi anche: Dichiarato morto, resuscita sul tavolo dell'autopsia

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×