18 ottobre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Domani a Baku prima della decisione Unesco, verrà letto il documento di PAN contro i pesticidi

PAN Europe ha stilato un testo che verrà letto domani, inoltre, un corposo plico di documenti è già stato consegnato a Baku ai commissari, con tutte le osservazioni delle associazioni

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

CONEGLIANO / VALDOBBIADENE – Ore cruciali per la decisione dell’Unesco sulla certificazione di patrimonio dell’umanità alle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Le tante organizzazioni che contrastano quest’ipotesi, in relazione all’impiego di sostanze chimiche nel trattamento dei vigenti, stanno giocando le loro ultime carte per persuadere i componenti del WH Committee.

“A Baku in Azerbaijan ci sarà anche Stephan Doempke – spiega Gianluigi Salvador - che domani leggerà come “UNESCO Watch NGO”, davanti al Committee, un messaggio di due minuti (tempo massimo concesso alle varie organizzazioni non governative) preparato da PAN Europe sul “no” alla certificazione”. Inoltre, nel corso del sit-in presso la sede Unesco di Venezia una delegazione è stata ricevuta dal signor Mohammad Taufiq.

“Obiettivo finale del sit-in – spiega la consigliere regionale veneta, Patrizia Bartelle -, era quello di consegnare ad un responsabile della Sede UNESCO di Venezia una lettera per il Direttore del World Heritage Center UNESCO di Parigi Mrs Mechtild Rossler”. Questo perché Mrs Rossler aver invitato cittadini ed associazioni segnalare argomenti degni di nota: ecco il testo della sua dichiarazione in occasione dei saluti di benvenuto al Forum delle NGO UNESCO a Parigi il 4 febbraio 2019.

“La società civile è coinvolta e contribuisce all'obiettivo della conservazione e all'ampio meccanismo di monitoraggio – aveva dichiarato Mrs Rossler -. L'interazione con la società civile è molto importante e vi chiedo di inviarmi direttamente le lettere di richiesta e anche l'identità degli informatori sarà protetta. Ho le risorse disponibili e le informazioni e le richieste saranno inviate dall'UNESCO agli Stati parti. Bisogna agire insieme per fare pressione sulla politica!".

Patrizia Bartelle quindi prosegue spiegando che durante in set-in: “A seguito di questa esplicita richiesta di Mrs Rossler, al termine di un colloquio durato un’ora, una delegazione di quattro persone, ha consegnato al Signor Mohammad TAUFIQ, Chief Finance and Administration una lettera con un plico di documenti riguardanti problematiche sulla certificazione UNESCO delle Colline del prosecco. Il Signor Mohammad TAUFIQ si è impegnato a far pervenire il plico a Mrs M.Rossler, la quale a sua volta, come promesso, lo invierà ai 21 componenti del World Heritage Committee, l’organismo UNESCO che il 7 luglio 2019 dovrà valutare in ultima istanza la candidatura”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×