20/08/2017quasi sereno

21/08/2017quasi sereno

22/08/2017quasi sereno

20 agosto 2017

Donaldo e Melania a spasso per l'Europa

immagine dell'autore

Alberta Bellussi | commenti |


Donaldo e Melania a spasso per l'Europa 


E no!


Non posso lasciarmi scappare la venuta di Donaldo in Europa troppo stuzzicosa la cosa ma soprattutto della divina Melania.


Melania comincia a starmi simpatica anche se parla in silenzio. Sguardi, abiti, movimenti. Secondo me Melania non sopporta di essere in parte di  Donaldo. Lei meravigliosa musa e lui un fumetto dei Simpson.


 Donaldo Trump che al posto dei capelli ha un gatto morto, che porta le cravatte che andavano di moda negli anni '80 quelle che finiscono larghissime e a lui cadono sopra la patta dei pantaloni, che si muove con la grazia di un armadillo e che spintona chiunque per farsi posto nelle foto.


Lei che a vederla sembra uscita dai libretti delle bambole che ritagliavamo da bambine, che avevano i capelli lunghi mossi;erano alte belle e affusolate e lui boh lui?


Non so!


Lei che non parla ma va in Iran senza velo e dal Papa con il velo. Lei che sembra una di noi con quei suoi gesti molto evidenti delle incazzature.


Vero se l'è scelto lei Donaldo e gli è comodato anche ma 10 anni fa non pensava certo che a Donaldo venissero sti matitò per la testa.


Prima era la moglie di un playboy attempato con il portafoglio senza fondo che, forse, le capitava di incontrare una volta al mese in una casa o in un' altra, tra un seduta fitness e un massaggio.


Ora no.


Ora, a Melania, la moglie tocca farla per davvero. 


E a Melania che di ste cose si vede un miglio non gliene frega niente gliela fa pagare al povero Donaldo.


 Scendono le scalette dell’Air Force One a Fiumicino, lui fa per prenderle la mano e lei sente l’urgenza improvvisa di mettersi i capelli dietro l’orecchio, anche se sono già dietro l’orecchio. Donaldo  rimane così, come uno pampe, con la mano penzolante che poi le appoggia sul sedere con  un gesto molto da presidente americano.


Lei lo guarda irritata. 


Per non parlare poi delle facce corrucciate, degli sguardi gelidi, delle espressioni ringhiose.


Insomma, un capolavoro di comunicazione  non verbale.


Come quando guarda il look evergreen di madame Macron con un tono di sufficienza.


Melania appare impeccabile nelle foto ma si avverte nell'aria  che vorrebbe essere altrove, magari a un pic-nic scalza con i suoi amati abiti strappati, a sentire la serenata di un mariachi sulla costa messicana  o tra le braccia di un aitante giovinotto.


Secondo me se Melania trinca  qualche bicchiere  in più, a una cena, si sbottona e racconta tutte le cose più fuori del povero Donaldo; per esempio che parrucchiere frequenta perchè è uno da mettere in galera e buttare la chiave; chi le da quelle orrende cravatte; per non parlare della leggenda  dei boxer imbottiti, del'atteggiamento da gallo-cedrone forever young  o di tutte le cose che non sopporta del povero Donaldo.


E' vero Donaldo se l'è sposato da un bel po e dei lussi che le da Donaldo ne usufruisce eccome ma prima  non aveva gli occhi del mondo addosso e faceva ciò che meglio le andava.


Ora no!


L'uomo con il gatto e la cravatta a patta cozza con l'algida classe di Melania. Melania sembra che voglia dire al mondo che anche a lei, come a molti, Donaldo sta sulle scatole ma sia lei che il mondo se lo sono scelti e lui governa.  E' pur sempre The President!



Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×