28/05/2017quasi sereno

29/05/2017quasi sereno

30/05/2017quasi sereno

28 maggio 2017

Ambiente

Ducati Energia lancia FreeDuck, la ruota che trasforma ogni bici in e-bike /Video.

AdnKronos | commenti |

Milano, 14 feb. - (AdnKronos) - Si chiama FreeDuck la ruota in grado di trasformare qualsiasi bicicletta in una e-bike. Prodotta da Ducati Energia la ruota (posteriore) racchiude tutta la tecnologia elettrica: batterie, motore elettrico e sistema di comunicazione (FOTO- VIDEO). Facile da montare, Free Duck può essere controllata tramite smartphone, via bluetooth, oppure direttamente, con comandi presenti sulla ruota stessa. E' un sistema che è anche integrato con il Gps, il che trasforma la bici in una spinning bike dotata di modalità di allenamento, navigatore, antifurto, oltre a rilevatori di calorie e di inquinamento. Attraverso l’app e la connessione Bluetooth l’utente è in grado sia di impostare i livelli di assistenza della ruota che ricevere informazioni sul suo stato (autonomia residua, chilometri percorsi) direttamente sul proprio smartphone. (Fotogallery)

Presentata oggi a Milano la ruota FreeDuck ha un innovativo sistema di propulsione per biciclette, che integra al suo interno tutti i dispositivi elettrici e meccanici necessari al suo funzionamento. Il motore elettrico fornisce supporto alla pedalata in maniera proporzionale allo sforzo esercitato sui pedali, rilevato grazie a un sofisticato sensore combinato di coppia e di velocità. In questo modo il motore fornisce un'assistenza maggiore dove c’è più bisogno, come in partenza da fermo o in salita, garantendo una guida fluida e rilassante. FreeDuck è alimentata da una sofisticata batteria agli ioni di Litio che garantisce grandi autonomie, grazie anche ad un sistema di recupero di energia del motore affidabile e duraturo nel tempo. Si ricarica come un telefonino nell’arco di tre ore circa.

Le biciclette a pedalata assistita sono considerate 'il fenomeno' del momento. Nel 2015 in Italia ne sono state vendute oltre 56 mila, con un raddoppio della produzione dagli 8.720 modelli elettrici del 2014 a quota 16.600, mentre l’export ha segnato un +167%. In generale sono oltre 1,65 milioni le biciclette vendute in Italia nel 2015; il successo crescente delle e-bike è dovuto alle prestazioni delle due ruote tradizionali unite al divertimento della pedalata agile in ogni circostanza. Esiste addirittura una previsione di 300.000 e-bike vendute nel 2018.

Numeri che, per FreeDuck, potrebbero addirittura lievitare. "Ci aspettiamo molto da questa soluzione -dice il vice presidente di Ducati Energia, Andrea Onado- perché é qualcosa che non esiste oggi sul mercato, che si distacca da quella che é la tradizionale bicicletta elettrica proprio perchè permette a chi ha già una bella bicicletta tradizionale di continuare ad usare lquella che ha trasformandola in bicicletta elettrica".

Invito alla sostenibilità urbana e alla leggerezza, Free Duck si presenta come una rivoluzione green che si adatta ad ogni tipo di esigenza, dallo sport alla città, al tempo libero dice Mirco Fucili,responsabile commerciale del progetto: "la ruota FreeDuck -afferma- nasce da un concept di Ducati Energia rivolto a delle applicazioni urbane. E' la ruota che permette di elettrificare le biciclette che chiunque di noi ha nel proprio garage, che usa regolarmente tutti i giorni per muoversi all'interno degli spazi urbani, per accompagnare i bimbi a scuola, per andare a fare la spesa, per andare al lavoro e il vantaggio é che non modifica le linee della bicicletta, ma permette di elettrificarla senza fare alcun intervento. Quindi chiunque oggi può portare la propria bicicletta ad un livello più elevato, la può modernizzare elettrificandola rendendosi la vita più semplice".

 



AdnKronos

Loading...

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×