17 settembre 2019

Rugby

Ecco gli azzurri per i mondiali di Rugby. Su 31, ben 15 sono di Treviso

Il c.t. Azzurro O'Shea ha diramato le convocazioni per la prossima rassegna iridata

Rugby

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato, all’indomani del Cattolica Test Match di San Benedetto contro la Russia, la lista dei 31 giocatori convocati per la Rugby World Cup 2019 in calendario in Giappone a partire dal prossimo 20 settembre.

 

Scelte, quelle del CT Azzurro, arrivate dopo due mesi intensi di allenamenti tra Pergine Valsugana – quartier generale dell’Italrugby a partire dal 2 giugno scorso – Parma e Treviso, con i giocatori divisi nelle strutture delle due franchigie federali, nei momenti in cui non erano in calendario raduni in Trentino, per proseguire il programma di allenamenti personalizzato studiato dallo staff tecnico della Nazionale. Due i test match disputati, contro Irlanda e Russia, in cui sono arrivate altre indicazioni utili per la finalizzazione delle scelte in vista della rassegna iridata nipponica.

 

Quarantaquattro i giocatori convocati nella preliminary squad, ufficializzata il 2 maggio, con cui O’Shea ha lavorato a stretto contatto arrivando poi a scegliere i 31 che avranno l’opportunità di prendere parte nella nona edizione della Rugby World Cup, la prima a disputarsi nel continente asiatico.

 

La rosa selezionata dal CT e dallo staff tecnico si compone di diciotto avanti e tredici trequarti, di cui quindici giocatori in forza al Benetton Rugby e dieci alle Zebre Rugby Club.

 

Il veterano Sergio Parisse, capitano dell’Italia con 139 caps e terzo giocatore di sempre a livello internazionale con più presenze con la maglia di una nazionale dietro a leggende come l’irlandese O’Driscoll (141 caps) e il neozelandese McCaw (149 caps), avrà l’opportunità di giocare il quinto Mondiale consecutivo entrando nel ristretto club dei giocatori che hanno raggiunto questo traguardo: il collega di reparto e di maglia per tanti anni Mauro Bergamasco e il samoano Brian Lima. Quarto Mondiale per altri due centurioni del rugby italiano come la seconda linea Alessandro Zanni e il tallonatore e vice-capitano Leonardo Ghiraldini che tornerà a disposizione dopo il suo infortunio occorsogli nel Guinness Sei Nazioni contro la Francia nello scorso marzo. Terza RWC per Tommaso Benvenuti, uno dei migliori in campo contro l’Irlanda a Dublino, mentre sono ventitré i giocatori al primo Mondiale della propria carriera.

 

“Scegliere i 31 giocatori per la Rugby World Cup e parlare con chi non continuerà l’avventura insieme a noi – ha esordito Conor O’Shea – probabilmente è stata la cosa più dura che ho fatto da quando sono nel mondo del rugby. E’ un sogno per tutti rappresentare l’Italia al Mondiale. E’ difficile perché tutti hanno meritato di essere qui. Dal 2 giugno scorso abbiamo iniziato un lavoro importante e già parlare con Castello e Violi – primi atleti a cui è stata comunicata la scelta di non proseguire insieme a noi il cammino – non è stato facile. Adesso tutti i ragazzi hanno una responsabilità in più per la maglia che indossano, per i tifosi e per tutti i giocatori che sono rimasti a casa”.

 

“Rispetto a quando ho cominciato il mio percorso qui adesso abbiamo una squadra sicuramente più in forma, con una competizione interna più elevata e con un rendimento che soprattutto nell’ultimo periodo ha dimostrato che possiamo giocarcela contro squadre blasonate quando esprimiamo il nostro miglior gioco. Quando siamo sotto pressione dobbiamo avere la lucidità di prendere le giuste decisioni nei vari momenti della partita che possono sempre cambiare. Al Mondiale Dobbiamo vincere assolutamente contro Namibia e Canada per poi concentrarci sulle altri due grandi sfide che abbiamo. Io credo che contro il Sudafrica, con questo gruppo, ogni giorno si possa creare una opportunità”.

 

Inserito nella lista dei 31, unico giocatore a non essere sceso in campo nei due test di preparazione sin qui disputati, è il tallonatore veterano Leonardo Ghiraldini, vice-capitano di Italrugby: “E’ un giocatore con grande esperienza. Ha lavorato duramente e costantemente per tutta l’estate. Siamo felici per lui, è un valore aggiunto dentro e fuori dal campo. Leo, insieme a Parisse e Zanni, stanno giocando le ultime partite con la maglia dell’Italia delle loro straordinarie carriere. Vogliamo realizzare un sogno e abbiamo le carte per poterci riuscire” ha concluso il CT Azzurro.

 

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 23 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 36 caps)*
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 19 caps)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 10 caps)*
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 2 caps)*
Federico ZANI (Benetton Rugby 8 caps)

 

Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 20 caps)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 8 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Svincolato 104 caps)

 

Seconde Linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 21 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 13 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 6 caps)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 113 caps)

 

Flanker/n.8
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 17 caps)*
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 18 caps)
Sergio PARISSE (Tolone, 139 caps) – capitano
Jake POLLEDRI (Gloucester, 9 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 31 caps)

 

Mediani di mischia
Callum BRALEY (Gloucester, 2 caps)
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 32 caps)
Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 33 caps)

 

Mediani di Apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 49 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 34 caps)

 

Centri
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 57 caps)*
Michele CAMPAGNARO (Harlequins, 43 caps)*
Luca MORISI (Benetton Rugby, 26 caps)*

 

Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 18 caps)*
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 12 caps)*
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 18 caps)
Matteo MINOZZI (Wasps, 12 caps)*
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 21 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR Ivan Francescato

 

Test Match Pre-Mondiali
Irlanda v Italia 29-10, Dublino 10 agosto 2019
Italia v Russia 85-15, San Benedetto del Tronto 17 agosto 2019
Francia v Italia, 30 Agosto. Parigi ore 21.10
Inghilterra v Italia, 6 settembre. Newcastle ore 19.45 locali (20.45 ITA)

 

Match Rugby World Cup, Giappone 2019
Italia v Namibia, 22 settembre. Osaka, 14.15 locali (7.15 ITA)
Italia v Canada, 26 settembre. Fukuoka, 16.45 locali (9.45 ITA)
Sudafrica v Italia, 4 ottobre. Shizuoka, 18.45 locali (11.45 ITA)
Nuova Zelanda v Italia, 12 ottobre. Toyota City, 13.45 locali (6.45 ITA)

 

Altri Eventi nella categoria Rugby

Rugby

Vernissage per il Pro 14 alla presenza dello staff del Benetton Rugby

Presentato a Milano il campionato celtico

TREVISO - Si è svolta lunedì la prima presentazione italiana del Guinness PRO14, il prestigioso torneo internazionale che il prossimo 28 settembre vedrà i Leoni impegnati nel match casalingo contro i campioni in carica del Leinster Rugby.

Rugby

Alla tradizionale festa dello sport diversi i rugbisti moglianesi sugli scudi

Mogliano Rugby, tutti i premiati

MOGLIANO - Anche quest'anno Mogliano Rugby 1969 è stato presente alla Festa dello Sport, parte integrante della nuova edizione del Settembre dello Sport organizzata dal Comune insieme alle Società sportive del territorio, ed alla premiazione degli atleti moglianesi che si sono maggiormente messi in...

Rugby

Nel week end due tornei di rugby Under 12 e 14 a Villorba

“Six di Marca” e “Città di Villorba” 16 squadre in campo

VILLORBA - Sarà davvero un intenso weekend per il rugby giovanile quello prossimo a Villorba, con due tornei che polarizzeranno in contemporanea, grazie all'organizzazione del Villorba Rugby, un gran numero di squadre Under 14 e Under 12 ottimo serbatoio di giovani talenti dei migliori club della...

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×