22/01/2018piovaschi e schiarite

23/01/2018quasi sereno

24/01/2018quasi sereno

22 gennaio 2018

Atletica

Ecco la Prosecco Run, si corre domenica a Vidor

La gara è stata presentata giovedì. Sarà sfida tra l’azzurro Bamoussa e Gobbo; al femminile Giordano rientra dopo la maternità

Altri Sport

la presentazione della Prosecco Run

VIDOR - Arriveranno da tutt’Italia, anche dalla Calabria, e persino da sei Paesi esteri per prendere parte all’ottava edizione della Prosecco Run.

Quella di domenica 3 dicembre, a Vidor, promette di essere una maratonina frizzantissima. Oltre 1200 coloro che saranno al via della gara internazionale di 21,097 km. Molti altri coloro che parteciperanno invece alla Prosecchina, la corsa – camminata non competitiva di 10 km. Quest’anno ci sarà anche un nuovo traguardo in piazza Capitello, proprio di fronte all’entrata del centro polifunzionale, area logistica di riferimento. Lo start è fissato dalla vicina cantina La Tordera alle ore 10 per la gara Fidal e alle 10.10 per la corsa Fiasp aperta a tutti.

Oggi in municipio a Vidor, la presentazione ufficiale, alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Vidor, Albino Cordiali, del vicesindaco e assessore allo sport Mario Bailo, dell’assessore provinciale Tommaso Razzolini, di Aldo Zanetti, amministratore unico di Maratona di Treviso e di Francesco Sartori, dello staff organizzativo.

Un ringraziamento al comitato organizzatore è arrivato da Razzolini, che ha sottolineato l’importanza di manifestazioni come queste che attraverso lo sport promuovono il territorio, facendolo conoscere anche all’estero, “importando” nelle colline candidate a patrimonio dell’Unesco, tanti atleti turisti.

Al maschile, protagonista annunciato, Abdoullah Bamoussa, secondo lo scorso anno proprio su questo traguardo. Il bellunese d'adozione, portacolori dell'Atletica Brugnera Friulintagli, specialista dei 3000 siepi (dove ha un personal best di 8’22’’00), vanta la partecipazione alle Olimpiadi di Rio 2016 (e l’ottavo posto agli Europei di Amsterdam) e ai Mondiali di Londra 2017. In gara (sulla mezza maratona ha un personale di 1h06’42’’ siglato proprio quest’anno a Brugnera) dovrà vedersela con Simone Gobbo (Tornado), che un mese fa terzo sul “vicino” arrivo di Volpago del Montello, per la M10K Diecimila del Montello è salito sul terzo gradino del podio e ha come primato personale nella maratonina un 1h06’30’’. Ci sarà anche l’emiliano Rudy Magagnoli (Atletica Reggio) che ha un personale di 1h06’44’’ sulla distanza e che è già salito sul podio della Prosecco Run diverse volte.

Presenza d’eccellenza, tra i master, quella di Carlo Durante (Atletica Montebelluna Veneto Banca), atleta non vedente che vanta nel suo palmarès la medaglia d’oro olimpica nella maratona a Barcellona nel 1992, quella d’argento ad Atlanta 1996 e quella di bronzo a Sidney 2000, oltre ad affermazioni e podi mondiali ed europei, sempre negli anni Novanta. Al femminile, la Prosecco Run vedrà il ritorno alle gare, dopo la nascita, alcuni mesi fa, di Caterina, della campionessa azzurra di duathlon e di maratona, Laura Giordano. La pesarese, tesserata per l’Atletica Silca Conegliano, tornerà nella gara che anni fa l’ha già vista trionfare.

Ma a “vincere” saranno tutti coloro che si dedicheranno a una corsa che ha ormai le caratteristiche di essere una festa, con il suggestivo e caratteristico passaggio tra le cantine. Spesso i proprietari offrono non solo un calice di vino ma anche prodotti gastronomici locali.

Domenica 3 dicembre ci sarà spazio anche per i bambini, con l’evento dedicato alle scuole medie ed elementari, coadiuvato dai professori Ivo Merlo e Modesto Bonan e organizzato in collaborazione con Atletica Pederobba e Atletica Valdobbiadene. Dalle 10, in piazza Capitello (partenza e arrivo sono dove fino allo scorso anno c’era l’arrivo della gara Fidal), una gara di staffetta (2 concorrenti per circa 650 metri) per gli alunni di prima, seconda e terza media e una gara di 500 metri per gli scolari di quarta e quinta elementare.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×