20 novembre 2019

Treviso

Eden, il quartiere del centro di Treviso dove resistono i negozi storici

L'associazione commercianti in viaggio tra i quartieri di Treviso

commenti |

commenti |

TREVISO - A ridosso del centro storico, a Porta Santi Quaranta, si estende lungo viale Montegrappa, viale XV luglio e laterali, fino all’incrocio del Panorama, di Le Stiore e del Mercato Ortofrutticolo.

Ubicato in una posizione strategica all’incrocio con le grandi direttrici di collegamento alla città, la zona Eden non è un semplice quartiere, ed è molto di più di una semplice periferia. E’ uno spaccato di vita trevigiana con un’economia pulsante dove la vita sociale incrocia la storia e guarda al futuro, restituendo un quartiere vivibile, comodo, vicino al centro, con residenti attivi e propositivi, dotato di servizi e commercio, ricco di opportunità ed aperto a nuovi progetti.

Ascom-Confcommercio Treviso parte dall’Eden nel suo viaggio alla scoperta dei quartieri periferici, condotto sotto la guida dei protagonisti, i commercianti che in essi vivono e lavorano, cogliendo le sfumature, i cambiamenti, gli umori dei residenti e dei consumatori. In ogni quartiere, Ascom-Confcommercio ha nominato un fiduciario, una sorta di antenna associativa, con alta sensibilità civica, che opera in stretto collegamento coi colleghi della zona e l’associazione e si fa interprete di proposte ed informazioni utili.

L’Eden è ancora quello che dovrebbe essere un quartiere, ovvero un pezzo di città che incrocia economia e vita sociale, cultura e tradizioni, storia e futuro, che si rende consapevole della propria storia, trasformandola in una orgogliosa identità. Fulcro del quartiere è il Teatro Eden, frutto di un restauro conservativo che ne ha fatto emergere l’identità, non ancora pienamente restituito alla stagione di prosa.

C’è il Tribunale che ha portato “terziario, servizi ed un gran numero di studi di avvocati e commercialisti”, la Cittadella delle Istituzioni, che ha generato un nuovo indotto e molto traffico di passaggio, una pista ciclabile frequentatissima che collega Treviso a Quinto e alla provincia di Padova, molti residenti e negozi storici. Come il bar “da Nico ed Anna” appartiene alla stessa famiglia da 40 anni, così come la palestra Ren Bu Kan, la storica pizzeria Galliano, tutti punti di riferimento solidi che garantiscono la tenuta delle abitudini, cui si affiancano nuove aperture commerciali: il negozio con la consulenza dietolologica, o l’innovativo “Creative Cable” che ha scelto l’ Eden come sede per il settimo punto vendita italiano di illuminazione.

“E un quartiere- afferma Paolo Ruffilli notissimo docente, scrittore e poeta, che ha mantenuto lo studio all’Eden - che si è mantenuto uguale a se stesso, nei rapporti tra le persone che ci abitano, negozi e botteghe non sono particolarmente cambiati, ci sono abitudini in cui ci si ritrova. Ci si conosce da sempre.” Non mancano, nella zona, le “colate” di cemento: dal Panorama al fast food, o gli omaggi alla globalizzazione che nonostante tutto, si integrano con l’offerta commerciale esistente.

Tra le criticità del quartiere la mancanza totale di parcheggi, varie cubature dismesse e ricche di potenzialità, anche turistiche. Renzo Ghedin, presidente del mandamento di Treviso e fiduciario del quartiere- guarda alla vecchia stazione ferroviaria di Santi Quaranta come “ad un’ opportunità turistica che potrebbe proporre un punto di ristoro per la Treviso Ostiglia e per i turisti che intendono fermarsi qualche giorno”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×