30/05/2017quasi sereno

31/05/2017quasi sereno

01/06/2017quasi sereno

30 maggio 2017

Esteri

Egon, la tempesta di ghiaccio manda in tilt l'Europa

commenti |

Una tempesta di ghiaccio sta sferzando l'Europa occidentale, causando interruzioni di corrente in molte case, abbattendo gli alberi e interrompendo alcuni servizi ferroviari.

In Francia, la mancanza di elettricità ha interessato più di 237.000 case, con forti venti che hanno sferzato tutta la Normandia e le regioni a nord di Parigi, raggiungendo anche i 146 chilometri all'ora. Una donna è morta a Saint-Jeannet, nella Francia sud-orientale, quando un albero le è caduto addosso, schiacciandola. La tempesta, soprannominata 'Egon', poi ha colpito la Germania meridionale, soprattutto Renania-Palatinato e nord della Baviera, causando interruzioni di corrente e incidenti diffusi. Il vento e la neve hanno costretto l'aeroporto di Francoforte alla cancellazione di 125 voli. Mentre la Deutsche Bahn ha limitato la velocità dei treni a 200 km orari, causando ritardi e disagi agli utenti. Tre automobilisti sono invece morti a causa di incidenti in Baviera.

Evacuazioni di massa sono in corso sulla costa orientale dell'Inghilterra, in particolare a Norfolk, Suffolk, Essex Lincolnshire, dopo che il servizio meteorologico ha avvertito sui rischi di inondazione. Secondo il sito della Bbc, sono migliaia le case che rischiano di venire allagate. Allertati anche i residenti delle coste belghe. Finora l'ondata di freddo in Europa ha provocato oltre 65 morti, per la maggior parte migranti e persone senza fissa dimora.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×