16/08/2018quasi sereno

17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

16 agosto 2018

Mogliano

Elias, funerale in Marocco

Aperto un fascicolo della Procura per far luce sulla dinamica dell'indicente di domenica all'alba tra Zero Branco e Scorzè. Sara Mannoni ancora in gravi condizioni

commenti |

Elias Karouach

ZERO BRANCO - C’è un indagato per l’incidente mortale di domenica all’alba tra Zero Branco e Scorzè. Infatti la Procura di Treviso ha aperto un’inchiesta per omicidio stradale: iscritta nel registro degli indagati Sara Sorgato.

La ragazza era alla guida dell’auto che finì contro un muretto, provocando la morte di Elias Karouach (nella foto).

La ragazza è stata sottoposta agli esami alcolemici e tossicologici e ricostruire la dinamica del sinistro. Dopo aver staccato dal lavoro Elias, impiegato al supermercato Bai-Li, si era incontrato con Sara Sorgato, Sara Mannoni e Marco Tuccillo, che hanno lavorato fino a tarda sera alla nuova pizzeria dello Zero Center.

Dopo un paio d’ore all’Outsider Pub di Quinto, sosta al bar-sala slot Sky. Al termine, i quattro sono saliti nell’auto, guidata da Sara Sorgato, finita contro un muretto all’incrocio tra la statale Noalese e via Mattei.

Sia Sara che Marco Tuccillo (seduto accanto a lei) sono fuori pericolo. Sara Mannoni invece è ancora in gravissime condizioni.

Gli amici di Elias si stanno attivando per una colletta con l’obiettivo di sostenere economicamente i genitori dello sfortunato 21enne per le spese del funerale e del trasporto della salma.

Infatti le esequie si svolgeranno in Marocco, come segnala la Tribuna.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

30/05/2018

Auto contro trattore sulla Noalese

L'incidente è avvenuto mercoledì mattina dopo le 9 lungo la Regionale: problemi al traffico in entrambi i sensi di marcia

immagine della news

01/12/2017

Un conto corrente per Elias

Gli amici si mobilitano: raccolta fondi per il rimpatrio della salma del 21enne morto domenica all'alba in un incidente stradale

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×