21/11/2017foschia

22/11/2017quasi sereno

23/11/2017variabile

21 novembre 2017

Treviso

Elisa Menuzzo, vice presidente di Came Group

Gestirà le relazioni istituzionali del gruppo trevigiano e svilupperà progetti imprenditoriali rivolti ai giovani

commenti |

TREVISO - Elisa Menuzzo, 35 anni, trevigiana, è stata nominata vice presidente di Came Group, azienda che opera nel settore delle automazioni per la sicurezza e il controllo degli ambienti e dei grandi spazi pubblici come piazze e strade.

 

Già Vicepresidente dei Giovani Imprenditori di Treviso, una laurea in psicologia del lavoro e delle organizzazioni all’Università di Padova, dopo l'abilitazione all'ordine degli psicologi e due master in Gestione del Personale conseguiti presso l’Università di Bologna, nel 2004 è entrata in Came per organizzare il dipartimento Risorse Umane dell’azienda. Alla guida della direzione hr, con la responsabilità dei 500 dipendenti delle aziende italiane del gruppo, Elisa Menuzzo ha redatto il Bilancio sociale e il Codice etico della società. Nel 2013 al Bilancio sociale si è affiancato il Codice Etico che esprime l’impegno e i valori che il gruppo riconosce, accetta e condivide nella conduzione degli affari e delle attività aziendali. Nel 2012 la manager ha fondato Acamedy, spin off di Came, nata per fornire alle piccole e medie imprese soluzioni integrate di comunicazione, web design e organizzazione. A marzo 2014, ha lasciato la direzione risorse umane per diventare vice president di Came Group con l’incarico di gestire i rapporti istituzionali e consolidare il posizionamento del gruppo come opinion leader su temi della cultura imprenditoriale.

 

Nel nuovo ruolo Elisa Menuzzo ha istituito il “Came Design Award”, un premio rivolto agli studenti e ai neo-laureati delle facoltà di Architettura e Design e delle Scuole di Design italiane che concorreranno alla realizzazione della casa del futuro. I vincitori, selezionati da una giuria di esperti, oltre ad aggiudicarsi un premio in denaro, avranno l’opportunità di contribuire allo sviluppo della Future Home allestita da Came presso Expo Milano 2015. Tra i progetti in cantiere è previsto anche un piano di welfare dedicato ai collaboratori di Came e il lancio di Campus Came, un progetto dedicato agli studenti delle scuole tecniche superiori di tutta Italia per la formazione degli installatori di domani.

 

Came Group, di proprietà della familgia Menuzzo, con sede a Dosson di Casier è un interlocutore globale nel settore del controllo della casa – automazione, antifurto e domotica – della termoregolazione, delle videosorveglianza e dell’illuminotecnica. Presente sul mercato con 480 tra filiali e distributori in 118, conta 1080 collaboratori e un fatturato prossimo ai 215 milioni di euro nel 2013.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

09/05/2017

Economia / Alla Came il 15° Salone d'Impresa

Sarà l'azienda di Dosson di Casier a ospitare l’evento che riunisce annualmente gli stati generali del Salone d’Impresa: si parlerà di "Quarta Rivoluzione Industriale"

immagine della news

14/04/2011

UN INDUSTRIALE CONTRO LA LEGA

Il titolare della Came afferma che i leghisti non sanno governare mettendo a rischio lo sviluppo economico e facendo credere che i trevigiani siano tutti razzisti

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×