17/07/2018quasi sereno

18/07/2018sereno

19/07/2018quasi sereno

17 luglio 2018

Esteri

A marzo non si ferma il calo Nell'Europa a 27 immatricolazioni -10,2%

Mercato dell'auto a picco

commenti | (1) |

ROMA - Non si arresta il calo sul mercato dell'auto europeo. Per il diciottesimo mese consecutivo, a marzo, nell'Europa a 27, si è registrata una flessione annua del 10,2% e del 10,3% considerando anche i Paesi dell'Efta.

Tremano anche il Golfo e l'India

Violento terremoto colpisce l'Iran

commenti |

TEHERAN - Un violento sisma, di magnitudo 7,8 gradi, ha colpito oggi l'Iran. Si tratta del più forte terremoto registrato nel paese negli ultimi 40 anni. La scossa è stata avvertita anche nei Paesi del Golfo (Kuwait, Bahrain, Arabia Saudita e Qatar), in Pakistan e in India.

Una bomba era in una pentola a pressione

Boston, Obama: ''E' un atto di terrorismo''

commenti |

BOSTON - E' di 3 morti e 176 feriti, tra cui 9 bambini il bilancio dell'attentato di ieri alla Maratona di Boston. I medici sono stati costretti ad effettuare dieci amputazioni per la gravità delle ferite riportate da alcune persone. Lo ha reso noto la Cnn, precisando che tra i feriti 17 si trovano...

Banche, l'allarme di Draghi: grave prestare a tassi non ragionevoli

commenti |

AMSTERDAM - "Quella dell'eurozona è un'economia basata sulle banche, dove circa tre quarti dei finanziamenti alle imprese viene dalle banche. Per questo se in alcuni Paesi non prestano a tassi ragionevoli le conseguenze per l'economia sono gravi". E' l'allarme lanciato dal presidente della Bce,...

Venezuela, Nicolas Maduro
Venezuela, Nicolas Maduro

Capriles: ''Ricontare i voti''

Voto in Venezuela, vince Maduro

commenti |

CARACAS - Il delfino di Hugo Chavez, Nicolas Maduro (in foto a sinistra), ha vinto per un soffio le elezioni presidenziali in Venezuela con il 50,66%. Ma il suo avversario, Henrique Capriles, chiede il riconteggio dei voti.

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×